F1 | Daniel Ricciardo cerca il riscatto a Singapore
 

 


F1 | Daniel Ricciardo cerca il riscatto a Singapore

Su un circuito favorevole alla Red Bull, Ricciardo vuole rifarsi dalla delusione di Montecarlo e Singopore può essere l’occasione giusta.

Daniel Ricciardo a Montecarlo, lo scorso maggio, ha avuto la possibilità di vincere la prestigiosa corsa dopo una pole sontuosa, ma un errore al cambio gomme gli ha negato quella gioia. Ora, come dichiara lo stesso Ricciardo, ha la possibilità di rifarsi a Singapore. Una serie di fattori rende la sua aspettativa realistica: l’alta competitività della Red Bull sui circuiti cittadini, e la velocità dello stesso Ricciardo su questo tipo di circuiti.
ricciardo_singaporeL’anno scorso, infatti, la Red Bull con l’australiano era arriata dietro la Ferrari, con una prova comunque convincente Inoltre, Renault porterà un’evoluzione di motore, il che può dare un’ulteriore spinta ai “bibitari”.
 Ricciardo, nella conferenza del giovedì, ha parlato di “karma”, riferendosi al disastro di Montecarlo. Si aspetta infatti che la sfortuna che l’ha colpito allora possa restituirgli qualcosa, e si sente molto fiducioso per il weekend.  Non crede che la Red Bull possa dominare, ma sicuramente può dare filo da torcere alla Mercedes.
L’ottimismo di Ricciardo è senz’altro giustificato. Storicamente, il tracciato di Singapore è uno dei più favorevoli alla Red Bull, e questo consente all’italo-australiano di esaltarsi nei circuiti cittadini. Questo weekend, quindi, può essere l’ultimo in cui una squadra che non sia Mercedes può vincere, specialmente se le Frecce d’Argento dovessero faticare come l’anno scorso.
Ricciardo nutre anche una forte voglia di rivincita, che può dargli quella cattiveria in più in grado di fare la differenza. In ogni caso, dovrà fare i conti con Max Verstappen che avrà le stesse chance dell’australiano, e non avrà remore nel dare battaglia – come accadde l’anno scorso, quando pronunciò il famoso “no” all’ordine di lasciar passare il compagno Sainz. Sarà quindi un weekend tutto da vivere, che si preannuncia emozionante.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.

Lascia un commento