F1 | GP Austria: Williams pronta per lotta al vertice

Grandi aspettative in casa Williams per l’arrivo del Gran Premio d’Austria che nelle ultime due edizioni ha regalato soddisfazioni sia a Bottas che a Massa capaci di sorprendere in qualifica e tenere un grande ritmo in gara, sempre a ridosso delle frecce d’argento.

Finora la stagione per il team di Grove non si può certo definire esaltante. Dominata da alti e bassi prestazionali importanti mostrati tra un circuito e l’altro del calendario, in questo 2016 si sta evidenziando l’involuzione tecnica lenta ma continua che attanaglia il team già dallo scorso anno dopo il grande exploit nella stagione 2014, la prima dalla reintroduzione dei motori Turbo.

F1-2016-BARCELONE-Test-MONTMELO-Mardi-1er-mars-WILLIAMS-de-Calterri-BOTTAS-Photo-Antoine-CAMBLOR--600x399Il Gran Premio d’Austria è però l’appuntamento dove entrambi i piloti hanno ottenuto i risultati migliori nelle ultime stagioni, con una storica prima fila tutta Williams due anni fa ad interrompere l’egemonia Mercedes sul giro secco, a testimonianza di quanto il layout di questa pista calzi bene alle monoposto di Sir Frank. Non sarà un altra Baku.

Sempre a suo agio tra le pieghe dello Spielberg nelle edizioni precedenti, sulla carta anche la FW38 dovrebbe garantire ottime prestazioni essendo un progetto che ricalca e prosegue la filosofia costruttiva degli anni passati che privilegia la scorrevolezza dell’aria sul corpo vettura utilizzando configurazioni a drag sempre molto basso per massimizzare la spinta della Power Unit Mercedes.

Il finlandese si presenta carico per affrontare la sfida al vertice:

Spielberg, Gp Austria

“Al Red Bull Ring ho ottenuto il mio primo podio in F1, quindi ne ho un bel ricordo. Riguardo il layout è fluido e presenta dei cambi di pendenza oltre ad alcune curve veloci. Mi aspetto un buon feedback dalla FW38″.

Gli fa eco Felipe Massa:

“Il circuito di Spielberg è breve ma divertente. Le ultime edizioni ci hanno visto protagonisti come con entrambe le vetture, sono quindi fiducioso sulla risposta dell’auto. I diversi rettilinei e le curve veloci giocano a nostro favore”.

I distacchi tra le monoposto in un circuito breve come quello austriaco saranno molto ridotti rispetto a quelli visti nel Gran Premio precedente a Baku. Soprattutto Bottas in questa stagione ha dimostrato di saper approfittare delle situazioni in cui la sua Williams risulta performante come successo in Canada riuscendo ad agguantare il podio. Ferrari e Red Bull sono avvisate.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento