Formula E Montecarlo ePrix, pole e vittoria a Buemi

09 Maggio 2015 – Ad un mese di distanza da Long Beach è ritornata in scena la Formula E nell’affascinante cornice del Principato di Monaco. Nell ePrix di Montecarlo sia pole che vittoria sono state conquistate da Sebastien Buemi davanti a Di Grassi e Nelson Piquet Jr.

Di Alberto Murador

Buemi_2Dopo Long Beach la Formula E ha fatto tappa nel Principato di Monaco per la settima prova del mondiale per monoposto elettriche. Con alcuni tratti del tracciato ricavati dal gp di F1 è stato Sebastiem Buemi ad ottenere la pole position con il team Dams Renault, conquistando così tre punti extra per il campionato. Dietro allo svizzero in seconda posizione si è collocato Lucas Di Grassi del team Abt, seguito dal belga Jerome D’Ambrosio. In quarta posizione un polemico Piquet Jr che ha accusato il connazionale Di Grassi di averlo ostacolato nel corso delle qualifiche.

Solamente quattordicesima posizione per il driver della Ferrari Vergne, seguito dal nostro Jarno Trulli. L’altro italiano in gara Liuzzi si è classificato diciassettesimo. Ultima posizione per Da Costa autore di un incidente alla curva del Tabaccaio.

Al via dell ePrix Buemi mantiene la leadership davanti a Di Grassi, mentre nelle retrovie subito un contatto alla prima curva tra Bruno Senna e Jean Eric Vergne, coinvolgendo nella successiva curva un contatto multiplo a metà gruppo costringendo la safety car ad entrare nel tracciato. Rientrano ai box Vergne, Duran, Liuzzi, Duval ed Abt  ad effetuare il cambio monoposto per i danni riportati nel contatto del primo giro, quindi costretti ad una gara conservativa per il risparmio d’energia.

Con Alguersuari e Senna fuori dalla corsa rientra la safety car lasciando invariate le prime posizione, ma nel corso del sesto giro Piquet scavalca D’Ambrosio con una splendida manovra al ” tornantino “. Il proseguo della corsa non regala particolari emozioni salvo un contatto tra Scott Speed ed Antonio Felix Da Costa prima, e tra Trulli ed Heidfeld. Iniziano i valzer dei primi pit-stop e nel corso del ventiseiesimo giro rientra il leader Buemi, al rientro in pista lo svizzero riesce a mantenere la leadership di un soffio davanti a Di Grassi.

Dietro di loro inizia la battaglia per il gradino più basso del podio tra Piquet Jr e Bird, favorendo il recupero di D’Ambrosio e Prost alle loro spalle. Qualche giro dopo Piquet riesce a scrollarsi di dosso il pilota del team Virgin e va alla caccia del connazionale Di Grassi. Scott Speed invece riesce a sopravanzare Pic e Da Costa per l’ottava posizione.

Nel finale di gara Piquet Jr tenta disperatamente di superare Di Grassi per la seconda posizione con una manovra al limite, ma il driver del team Abt riesce a mantenere la seconda posizione. Dopo la pole position per Buemi arriva anche la vittoria davanti al duo brasiliano Di Grassi Piquet. A completare la top-10 Bird, D’Ambrosio, Prost, Sarrazin, Speed, Pic e Da Costa. Peccato per Jarno Trulli solamente dodicesimo al traguardo, dopo essere stato ottavo ad inizio gara. Da segnalare il giro più veloce ed i due punti extra per Jean Eric Vergne, quest’ultimo costretto al ritiro per aver esaurito l’energia elettrica della sua monoposto. Dopo il termine della corsa è stata inflitta una penalità di 33” a Scott Speed per un uso eccessivo della potenza nella sua monoposto.

In classifica generale è sempre Di Grassi a comandare con i suoi 93 punti, seguito dal connazionale Piquet a 89. Buemi con la seconda vittoria di campionato sale a quota 83 punti, dietro di lui a 77 il compagno di team Nicolas Prost. Prossimo appuntamento con la Formula E tra due settimane a Berlino, in un tracciato ricavato all’interno dell’aereoporto della città tedesca.

Classifica finale del Montecarlo ePrix:

POS N PILOTA TEAM GIRI TEMPO DISTACCO KPH GIRO PIU’ VELOCE AL GIRO
01 9 Sébastien Buemi (P) e.dams-Renault 47 48:05.225 56.100 41
02 11 Lucas di Grassi Audi Sport ABT 47 48:07.379 +2.154s 56.056 44
03 99 Nelson Piquet NEXTEV TCR 47 48:09.859 +4.634s 55.657 38
04 2 Sam Bird Virgin Racing 47 48:10.026 +4.801s 56.286 36
05 7 Jerome d’Ambrosio Dragon Racing 47 48:11.106 +5.881s 56.067 42
06 8 Nicolas Prost e.dams-Renault 47 48:16.257 +11.032s 56.389 36
07 30 Stephane Sarrazin Venturi 47 48:31.697 +26.472s 56.586 31
08 28 Scott Speed * Andretti 47 48:46.363 +41.138s 56.091 47
09 88 Charles Pic NEXTEV TCR 47 48:54.763 +49.538s 56.761 29
10 55 Antonio Felix da Costa Amlin Aguri 47 48:57.883 +52.658s 56.972 9
11 23 Nick Heidfeld Venturi 47 48:58.161 +52.936s 56.528 31
12 10 Jarno Trulli Trulli 47 49:04.209 +58.984s 57.214 28
13 5 Karun Chandhok Mahindra Racing 46 48:06.168 +1 lap 56.531 41
14 18 Vitantonio Liuzzi Trulli 36 48:32.716 57.218 32
15 27 Jean-Eric Vergne (FL) Andretti 33 39:00.515 55.157 32
16 77 Salvador Duran Amlin Aguri 28 32:56.706 56.426 23
17 6 Loic Duval Dragon Racing 24 29:59.236 55.891 19
18 66 Daniel Abt Audi Sport ABT 14 18:25.493 56.956 14
19 3 Jaime Alguersuari Virgin Racing 0
20 21 Bruno Senna Mahindra Racing 0

(P) = pole position /(FL) = giro più veloce in gara

* (# 28) Speed – 33 secondi di penalità per eccessivo consumo di energia

<a class=”twitter-follow-button” href=”https://twitter.com/albertomurador”>Follow @albertomurador</a>

 

 

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".