F1 | Tredozi: “Dominio Red Bull? Gli altri hanno ancora margine!”

Dopo il GP d'Australia, il campionato 2023 di F1 è marchiato Red Bull. C'è ancora spazio per Ferrari e le altre? Ne abbiam parlato a Pit Talk con l'ing. Gabriele Tredozi, ex Minardi.

Gabriele Tredozi è stato ospite di Pit Talk nella puntata successiva al GP d’Australia, dove la Red Bull di Verstappen si è imposta in una gara di F1 non priva di polemiche.

Ma il gap tra la Red Bull e le altre scuderie è davvero incolmabile?

“Le prospettive non sono rosee per i Ferraristi”, taglia netto l’ingegnere rivolgendosi ai tifosi, sovvertire questo dominio non sarà facile in tempi brevi per nessuno.

“Lo sviluppo delle macchine di F1 è continuo, lo si nota dall’avvicinamento delle Mercedes in gara. Questo dimostra che il margine di miglioramento esiste.

F1 – L’ingegner Gabriele Tredozi

“È chiaro che il vantaggio consolidato dall’aver interpretato meglio di tutti il regolamento tecnico arrivato lo scorso anno, sta mettendo la Red Bull sulla strada del dominio, come i quattro anni corsi con Vettel.”

“Nonostante ciò, l’imposizione da regolamento del budget cap farà sì che i domìni in F1 non durino a lungo. Mantenere pressoché identiche le risorse a disposizione dei team porterà a non avere regni lunghi anni.

“Per ora non si può far altro che ottimizzare le potenzialità delle macchine che inseguono. I miglioramenti non arrivano in cinque minuti e non permettono di recuperare due decimi da una gara all’altra.

L’ingegner Tredozi ha quindi chiarito che c’è ancora spazio per intervenire, sebbene nessun miracolo può raddrizzare un campionato di F1 già deciso per manifesta superiorità tecnologica.

Ultimi articoli

3,745FollowersFollow
1,110SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com