F1 | Baku: follia allo stato puro ai box con Ocon

Nella corsia dei box a Baku, si è sfiorata la tragedia. A pit-lane ancora aperta c'erano delle persone che stavano preparando le barriere per i primi tre classificati, non curandosi del fatto che in quel frangente stava rientrando Ocon ai box per il cambio gomme...

In F1 è andato in scena il GP dell’Azerbaijan sul circuito cittadino di Baku, con la doppietta Red Bull con Perez davanti a Verstappen, e terzo Leclerc con la Ferrari. Ma a far scalpore non è stato l’esito della corsa in se, bensì quanto accaduto nel corso del 50° giro del GP. In quel frangente Ocon rientrando ai box per la sosta obbligatoria per cambiar gomme, si è ritrovato un gruppo di persone in pit lane che stavano già preparando le recinzioni per i primi tre classificati.

Ocon entrando ai box per la sosta obbligatoria nel corso del 50° giro si è ritrovato la pit-lane “invasa” da alcune persone. PH F1

Una cosa a dir poco pericolosa (e vergognosa) che non dovrebbe mai accadere in F1, dato che Ocon stava arrivando ad una velocità comunque sostenuta anche se era in corsia box in fase di decelerazione con la sua Alpine. Il bello che questo gruppo di persone si è spostato all’ultimo, come se si fosse ad un parcheggio di un centro commerciale..

Solo la bravura del pilota nel frenare ha evitato il peggio. Lo stesso pilota francese ha poi rilasciato delle dichiarazioni intervistato dai microfoni di Sky Sport, parlando di una situazione a dir poco pericolosa. Cose così non dovrebbero accadere in F1 ha affermato Ocon:

https://twitter.com/TomP1Bellingham/status/1652660831279095809

 

 

Ocon rendendosi subito conto di quanto stava accadendo in pit-lane, ha evitato il peggio.

È stato davvero incredibile. Non capisco cosa sia successo in pit lane. Non capisco perché si prepari il podio quando la pit lane è ancora aperta, sono arrivato a 300 km/h e ho frenato all’ultimo momento. Queste sono le cose che non vorremmo vedere, e bisognerà parlare di questo prima della prossima gara.”

Proprio in situazioni caotiche come queste si capisce a che punto si è arrivati in F1. Far di tutto per aumentare lo show, a discapito della sicurezza? Prima di vietare le esultanze dei meccanici al muretto, la FIA dovrebbe prima sincerarsi di aver un elevato standard di sicurezza all’interno della pit-lane. Zona sottovalutata (come qui a Baku) per la sua pericolosità. Non è possibile che con la pit-lane ancora aperta vi siano delle persone libere di stazionarci, creando così un pericolo a se stessi ed anche ai piloti in transito.. La FIA in questo caso dovrebbe sostituire gli addetti alla sicurezza… ed esser più vigile in questioni così delicate! La sicurezza in pista per i piloti, ma anche quella nei box per gli addetti ai lavori è sacrosanta. Non basta aprire un’indagine per quanto accaduto…

Alberto Murador

Alberto Murador
Alberto Murador
Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Ultimi articoli

3,745FollowersFollow
1,110SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com