sabato, Ottobre 1, 2022

F1 | Olanda: Hamilton rivive il déjà-vu Abu Dhabi

Il Gran Premio d’Olanda, quindicesimo appuntamento del mondiale di F1, ha visto trionfare ancora una volta Max Verstappen con la sua Red Bull. Ormai il campione olandese in carica tiene in pugno anche il secondo titolo iridato e l’avversario che lo scorso anno lo spaventava di più, ovvero Lewis Hamilton, non gli dà alcuna preoccupazione. Anzi, questa domenica, 4 settembre, si è rivelata nera per il pilota Mercedes.

F1- Lewis Hamilton oltre ad essere uno dei piloti più forti della storia della F1, è anche ammirato da molti appassionati per il modo in cui gestisce la pressione in pista. Durante questo GP olandese però, anche il sette volte iridato ha perso la pazienza… oltre che la posizione. La domenica era cominciata bene per Hamilton che a sei mesi dall’inizio del mondiale sta cominciando a prendere la giusta confidenza con la sua monoposto. Uno dei momenti di cui è stato protagonista vittorioso in pista, è sicuramente stato l’episodio del sorpasso a Perez.

George Russell – GP Olanda, 2022.

Il messicano della Red Bull si trovava in seconda posizione e Lewis, riuscito a raggiungerlo, ha cercato più volte di attaccarlo. Davanti al compagno di team di Verstappen c’era però Vettel che nonostante non stesse lottando per la vetta della classifica, è parso voler ostacolare Hamilton. In questo caso Lewis ha mantenuto un ottimo sangue freddo sorpassando l’Aston Martin e difendendo la posizione appena conquistata.

Hamilton – Zandvoort GP, 2022.

Il numero 44 ha perso la pazienza sul finale di gara che si è delineato molto similmente a quello di Abu Dhabi 2021 dove Verstappen gli soffiò il titolo. Regime di Safety Car per la monoposto di Bottas ferma in pista, Lewis è primo, Max con il fiato sul collo. Bandiera verde, Hamilton non tiene il passo di una Red Bull fenomenale che schizza subito in avanti, ma comunque può tenersi il secondo posto. Non proprio. Ecco che alle sue spalle sbuca il compagno di Team, George Russell, che lo attacca superandolo.

Verstappen, GP Olanda

Quando Hamilton si collega con il muretto Mercedes, è furioso. Oltre il danno (Verstappen) pure la beffa! (Russell, posizionatosi al secondo posto). Il sette volte iridato sarebbe potuto salire sul podio oggi, invece è stato “tradito” anche dal compagno di squadra che nelle settimane scorse non si era mai rivelato davvero un “pericolo”. Hamilton oltre a rivivere la scena dello scorso anno, che gli valse l’ottavo mondiale, deve anche ingoiare questo boccone amaro e forse chiedersi se non sia il caso di guardarsi bene le spalle anche in casa.

Sara Orlandini
Sara Orlandini
Ciao a tutti! Sono Sara Orlandini e sono un'aspirante giornalista sportiva. Le mie passioni più grandi sono infatti la scrittura e lo sport, in particolare la Formula Uno che è adrenalina pura e da un senso alla domenica pomeriggio. Con i miei articoli vorrei riuscire ad esprimere il mio punto di vista sul settore più bello del motorsport!

Ultimi articoli

3,652FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe