mercoledì, Agosto 17, 2022

Binotto crede nella doppietta in Ungheria

Mattia Binotto crede che la Ferrari possa puntare alla doppietta in Ungheria dopo la brutta prestazione al Paul Ricard e ritiene che la rossa sia superiore alla Red Bull.

A distanza di una settimana dal Gran Premio di Francia la Formula 1 torna subito in pista in Ungheria sul circuito dell’Hungarioring, per il tredicesimo appuntamento stagionale di F1.

Nella scorsa edizione del GP di Ungheria la gara fu caratterizzata da un incidente che coinvolse numerose macchine al via  e che vidde vincitore finale l’Alpine di Esteban Ocon.

Adesso proprio sul circuito dell’Hungarioring toccherà alla Ferrari reagire dopo la grande delusione alle Castellet.

Al Paul Ricard solo la F1-75 di Carlos Sainz ha tagliato il traguardo in quinta posizione, mentre quella di Charles Leclerc si è ritirata per un testacoda al 16esimo giro senza la possibilità di ripartire. Il ritiro del monegasco ha scaturito molteplici polemiche all’interno del Circus, riguardo la strategia, sbagliata o meno, del muretto Ferrari. Leclerc ha la fortuna di poter subito reagire in Ungheria e di poter contare su una vettura piú che competitiva.

Anche Il team principal Mattia Binotto si è detto fiducioso in vista del Gran Premio di Ungheria, ed è convinto di una possibile doppietta Ferrari viste le potenzialità della F1-75: 

Penso che usciamo da qui, Le Castellet, con piena fiducia nel nostro pacchetto, nelle capacità dei nostri piloti e nella nostra velocitàPer fortuna tra una settimana, abbiamo l’Ungheria. Per noi è importante voltare pagina, guardare avanti. L’Ungheria sarà di nuovo molto calda e si tratterà di nuovo di gestione delle gomme, degrado e surriscaldamento delle gomme, molto simile a Le Castellet. Dirò che ci sono molti motivi per sorridere ed essere positivi, perché il nostro obiettivo in Ungheria non dovrebbe essere la vittoria, ma l’1-2″.

La Ferrari, inoltre, si è detta ancora in lotta per il titolo mondiale anche se l’attuale classifica piloti vede la Red Bull di Max Verstappen con 69 punti di margine sulla F1-75 di Charles Leclerc e con la Mercedes che può essere determinante in ogni gara dopo averlo dimostrato ampiamente in Francia.

La scuderia di Maranello si potrà dunque riscattare domenica 31 luglio sul circuito dell’Hungarioring.

Valerio
Valerio
Il regista di Pit Talk
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli