F1 | USA: Verstappen pole ad Austin, Hamilton a due decimi

 

Verstappen su Hamilton. Si ripropone ad Austin, dopo due corse d’assenza, il duello ravvicinato tra i due contendenti al titolo, con l’olandese che si prende la pole con un giro di due decimi migliore dell’inglese. Un ottimo Perez affiancato da Charles Leclerc li seguiranno dalla seconda fila.

 

 

 

| a cura di Francesco Svelto

Verstappen ha dato la frustata finale alle qualifiche di Austin. E che frustata. Quando sembrava che Hamilton potesse, con non poca fatica, arrivare alla pole, Verstappen ha tirato fuori il coniglio dal cilindro con un giro che ha rifilato oltre due decimi all’avversario per il mondiale. Uno schiaffo per Lewis, che appena sceso dalla macchina se ne va, sconsolato, senza neanche cercare un contatto visivo con i due diretti avversari di Red Bull (Perez è arrivato terzo nel delirio dei suoi tifosi arrivati in Texas dal vicino Messico).


Ferrari ha disputato una discreta qualifica. Leclerc domani partirà dalla quarta piazza in griglia (ha finito quinto oggi ma Bottas, quarto, verrà penalizzato di 5 posizioni per il cambio di una componente sulla power-unit). E bene, anzi molto bene, anche Carlos Sainz, quasi sempre davanti al compagno fino al giro che conta della Q3, segno che la sua Ferrari gli calza davvero a pennello ad Austin.

Un segnale positivo per la lotta contro la McLaren (gli orange di Woking hanno conquistato l’intera quarta fila oggi) ma da segnalare un errore tattico da parte di Ferrari che lascerà lo spagnolo partire con gomme soft, altamente penalizzanti se si vuol allungare il primo stint di gara domani (cosa che faranno tutti gli altri).

Non si sa come mai Sainz sia uscito prima con le soft per poi effettuare il secondo tentativo della Q2 con le gialle, con la speranza di fare il tempo buono con queste ultime. Il diretto protagonista dice che la pista è peggiorata improvvisamente ma il dubbio sul perchè sia uscito all’inizio con le rosse rimane. Errore del muretto. 

Sarà una gara molto calda, combattuta, con i due avversari che si giocano una bella fetta di mondiale e che domani partiranno di nuovo affiancati, dopo esser stati lontani per un paio di corse causa rispettive penalità.

E sarà anche una partita a scacchi, con Red Bull che potrà giocare con due punte e con Hamilton, da solo, all’interno del loro sandwich. Partenza alle ore 21:00 italiane per il quintultimo appuntamento di F1 2021.

 

 


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".