F1 | A Zandvoort sopraelevata con DRS aperto

Le attuali vetture di Formula 1 hanno raggiunto un elevatissimo livello tecnico, segno del progresso continuo delle tecnologie applicate a questo campo. Oltre a questo, le vetture risultano molto più facili da guidare rispetto a quelle prodotte fino ad una ventina di anni fa, perché il livello di carico aerodinamico raggiunto è impressionante.

Nel 2020 il mondiale tornerà a correre a Zandvoort, pista di casa di Max Verstappen. Un tracciato molto stretto ed angusto per le attuali vetture di Formula 1.

I tecnici della FIA hanno dovuto studiare delle soluzioni su come poter favorire i sorpassi in un layout così complesso.

I rettilinei di Zandvoort sono troppo corti per poter sfruttare a dovere il DRS, quindi serviva un’idea.

La soluzione trovata è tanto estrema quanto affascinante. È stata completamente ridisegnata l’ultima curva, rendendola una sopraelevata di 18 gradi.

A questo si aggiunge il fatto di poter percorrere tutta questa curva con il DRS aperto, in modo da avere la possibilità di superare l’avversario alla prima staccata.

Si è giunti a questo compromesso grazie agli enormi progressi fatti dalle vetture di F1 negli ultimi anni, specialmente dal 2017. Da quell’anno grazie alle nuove regole, le vetture sono diventate molto più veloci e soprattutto in grado di generare una quantità di carico impressionante.

Proprio da quella stagione infatti, le vetture montano gomme più larghe (305mm le anteriori e 405mm le posteriori), in grado quindi di generare un’impronta a terra maggiore.

Questo ha aiutato tanto nell’aumentare la velocità di percorrenza delle curve.

Ma la differenza più importante e significativa è data dalla vettura nel suo complesso: ben più larga (2,000mm) e con ali più grandi, capaci di tenerla attaccata al terreno a velocità prima impossibili.

Sarà sicuramente una sfida affascinante e nuova per tutti i piloti. Bisognerà come sempre trovare il limite della nuova pista, facendo i conti con una esperienza del tutto diversa: una curva sopraelevata da fare tutta in pieno con il DRS aperto.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.