F1 | Verso Silverstone: Binotto scettico sulle possibilità Ferrari
 

 


F1 | Verso Silverstone: Binotto scettico sulle possibilità Ferrari

La Ferrari arriva a Silverstone conscia di vivere un momento sicuramente positivo dal punto di vista delle prestazioni anche se aspetta ancora la prima vittoria iridata. Binotto però è scettico in vista dell’appuntamento inglese.

di Francesco Svelto |

Arriviamo al giro di boa (o quasi) del mondiale di F1 2019: siamo alla decima gara, ne mancano undici. Tempo d’estate, tempo degli appuntamenti e delle location clou che caratterizzeranno inevitabilmente la stagione.

La Ferrari aspetta ancora la prima vittoria stagionale. Finora vi è arrivata vicina soltanto in tre occasioni su nove totali, due con Leclerc, una con Vettel. Ma negli ultimi tre GP l’ha sfiorata per due volte: Canada e Austria. E anche a Silverstone, per il GP di Gran Bretagna, team e tifosi si aspettano quantomeno di vedere inalterato il trend tutto sommato positivo (Le Castellet a parte) di questi ultimi appuntamenti.

Vettel e Leclerc si sono detti entusiasti dell’appuntamento in terra inglese, in un luogo ricco di storia dove la Ferrari ha conquistato la sua prima vittoria in F1 e dove lo scorso anno proprio Vettel conquistò un roboante trionfo (ricorderete il famoso team radio a fine gara “… a casa loro!”).

E’ il team-principal di Maranello, Mattia Binotto, che però tiene un po’ più a freno gli entusiasmi, rimarcando come nonostante gli aggiornamenti che – anche li – porterà la Ferrari, la pista tutto sommato non sia molto favorevole alle caratteristiche della SF90.

“Silverstone è tra le piste più difficili della stagione: è un tracciato sul quale la vettura viene messa a dura prova per assetto e bilancio. Si tratta di una pista sulla quale anche le gomme sono fortemente sollecitate. Qui l’usura delle coperture gioca un ruolo fondamentale nella gestione della corsa. Ci aspettiamo che Silverstone non sia particolarmente favorevole alla nostra vettura, pur essendo consapevoli che a ogni gara gli equilibri sono diversi e a volte inaspettati. Anche al Gran Premio di Gran Bretagna porteremo un’ulteriore piccola modifica aerodinamica, che dimostra quanto sia continuo l’impegno nello sviluppo della nostra vettura. Sarà un weekend utile per capire una volta di più se il recente lavoro ci ha permesso di ridurre lo svantaggio rispetto ai nostri rivali su determinate tipologie di piste.”

Pretattica o reale timore? 

Intanto vi riproponiamo in basso i set di gomme scelti dai piloti per l’appuntamento inglese. Ferrari e Mercedes si differenziano soltanto in un set di medie (uno in più per Mercedes) e morbide (uno in più per Ferrari).

Le temperature saranno non troppo elevate – la massima sarà intorno ai 23 gradi – e non sarà prevista pioggia. Questo è esattamente ciò che sperava Toto Wolff alla vigilia. Il caldo, effettivamente, poteva rappresentare un vero timore per la casa di Stoccarda. La Ferrari dovrà provarci nonostante tutto.

Francesco Svelto


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento