Canada: Red Bull a podio con Verstappen, quarto Ricciardo

Nel GP del Canada la Red Bull si conferma in un buon stato di forma. In un circuito sulla carta non congeniale alle caratteristiche della RB14, Verstappen va sul podio davanti al team-mate Ricciardo. E se arriveranno ulteriori sviluppi tecnici, la lotta per il mondiale potrà diventare ancor più interessante.

Il GP del Canada ha confermato il buon momento di forma della Red Bull. La scuderia anglo-austriaca ottiene un buon terzo posto con Max Verstappen, ed un quarto con Daniel Ricciardo. In pratica Verstappen è giunto al traguardo con la stessa posizione di partenza, mentre Ricciardo da sesto al via è riuscito a recuperare due posizioni ai danni di Hamilton e Raikkonen.

Dopo aver mostrato un buon passo gara nel corso delle libere del venerdì, c’era fiducia all’interno dei box Red Bull per ben figurare anche in gara.

Un’ulteriore conferma è arrivata dopo le qualifiche del sabato, con Verstappen a meno di due decimi dal poleman Vettel.

Poi la Red Bull ha avuto la carta della mescola hypersoft da giocarsi nel primo stint del GP, anche se alla fine non ha pagato. Anzi, le RB14 sono state le prime a doversi fermare ai box per il cambio gomme, mostrando tuttavia un buon passo nella seconda metà della corsa.

Addirittura Verstappen negli ultimi giri già sicuro del podio, ha incalzato Bottas per la seconda posizione senza però riuscire a sorpassare il finlandese della Mercedes. Per “MadMax” oltre il podio, c’è la consolazione del giro più veloce in gara.

Discorso diverso per Daniel Ricciardo, con l’australiano capace di sopravvanzare Raikkonen allo start, mantenendo il contatto con la Mercedes di Hamilton. Poi il trionfatore dell’ultimo GP di Monaco è stato bravo nel riuscire dai box davanti all’inglese della Mercedes.

Il merito va dato ai giri da qualifica effettuati da Ricciardo dopo il pit-stop di Hamilton, ma anche dalla rapidità dei meccanici Red Bull al cambio gomme. Poi nella parte finale della gara Ricciardo è stato bravo nel respingere i tentativi d’attacco da parte di Hamilton, con il britannico che ha ricorso invano a tutti i cavalli della sua W09 nel tentativo di sorpassare l’australiano.

Ora in classifica piloti Ricciardo è quarto a 37 lunghezze dal leader Vettel, mentre il team-mate Verstappen è a quota 50 punti dopo il podio canadese. Le prossime gare in Francia, Austria ed Inghilterra saranno fondamentali per capire quali potranno essere le ambizioni mondiali in casa Red Bull. I miglioramenti si sono visti anche qui in Canada, ma per lottare totalmente alla pari con Ferrari e Mercedes serve un ulteriore upgrade tecnico.

Poi Horner e Marko dovranno presto decidere su chi eventualmente puntare tra Ricciardo e Verstappen per la lotta al titolo. Qualora Ricciardo dovesse risultare nettamente avanti in classifica come in questo momento, Verstappen in teoria dovrebbe ” mettersi al servizio ” del suo team-mate, ma conoscendo il figlio di Jos è impensabile che accada tale cosa. Però non bisogna nemmeno escludere una seconda metà di stagione da gregario per Max Verstappen, o viceversa per Ricciardo.

Ora appuntamento tra due settimane per un piacevole ritorno come il GP di Francia, sul circuito del Paul Ricard. E dato il layout del tracciato francese, non ci sarebbe da sorprendersi nel vedere le RB14 lì a lottare per la pole position e per la vittoria. Con la variante poi del battistrada ribassato di 0,4 mm, quello che ha stravolto il GP di Spagna al Montmelò.

Alberto Murador

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com