F1 | GP Austria: Hamilton, strategia aggressiva per la gara
 

 


F1 | GP Austria: Hamilton, strategia aggressiva per la gara

Hamilton, penalizzato di cinque posizioni in griglia a causa della sostituzione del cambio, ha programmato una super-strategia per la gara di domani, partendo con le gomme Super Soft a differenza di tutti i suoi principali avversari. 

di Francesco Svelto |

La pole del GP d’Austria è appannaggio di Valtteri Bottas. Il finnico della Mercedes ha coronato, fino ad ora, un weekend dove la Mercedes sembra veramente in palla, problemi di affidabilità a parte. Vettel al suo fianco a completare una prima fila inedita. Terzo Hamilton sulla cui prestazione pende la penalità di cinque posizioni in griglia (partirà ottavo) per la sostituzione del cambio.

Si, perchè se è vero che la prestazione c’è, l’affidabilità manca, almeno per Hamilton. Il team di base a Stoccarda ieri ha fatto sapere di dover sostituire il cambio e quindi l’inglese dovrà scontare cinque posizioni in griglia. Quantomeno “particolare” il fatto di non averlo comunicato alla Federazione prima dell’avvio delle libere, visto che era una manovra che in Mercedes sapevano benissimo dovesse avvenire. Il tutto per cercare di mettere in difficoltà la Ferrari, che ha previsto un programma di libere normale e non basato sull’importante informazione che i rivali avrebbero comunicato poco dopo.

Media preview

Giochetti strategici a parte – la F1 è fatta anche di questo – la problematica di Hamilton di ieri può dimostrasi un vantaggio domani. Si, perchè il tre-volte campione ha dato il massimo nelle qualifiche dimostrando l’assoluta bontà della sua W08 EQ Power+ ma soprattutto in Q2 ha ottenuto un tempo notevole con gomme Pirelli Super Soft, quelle a banda rossa. Aspetto questo molto importante perchè saranno proprio le SS le gomme con cui l’inglese partirà domani, a differenza di tutti i suoi principali avversari – Vettel in primis – che partiranno con le Ultra Soft a banda viola.

Questo permetterà ad Hamilton di effettuare una strategia aggressiva, effettuando un primo stint di gara di circa 30-35 giri per poi montare le gomme più morbide e perfomanti della gamma nell’ultima fase di gara, con il serbatoio nettamente più scarico di carburante. La speranza è quella di arrivare verso il finale dalle parti di Vettel se non, ovviamente, superarlo e recuperare preziosi punti in classifica.

Il tutto, pioggia permettendo.

Francesco Svelto


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento