F1 | GP Malesia, la Ferrari fa la danza della pioggia

Male le Ferrari nelle prove del GP di Malesia a Sepang. Vettel e Raikkonen sono dietro le Mercedes e le Red Bull. Probabilmente solo la pioggia potrà dare qualche chances ai ferraristi.

di Giulio Scaccia

Dopo le prove libere in Ferrari si aspettavano qualcosa di meglio, sopratuttto di partire in seconda fila davanti alle Red Bull. Così non è andata e alla fine delle qualifiche Sebastian Vettel è quinto e Kimi Raikkonen sesto. Molto vicini alle vetture angloaustriache, ma comunque dietro.

Probabilmente il calo della temperatura dell’asfalto per l’orario ritardato delle qualifiche (alle 17 inveve che alle 15 come sarà l’orario della gara domani), ha avuto un suo impatto. C’è stato un calo da da 53°C a 38°C che, per i difficili equlibri della SF16-H può aver inciso. Certo è che non basta questo a spiegare il ritardo nei confronti degli avversari.

ferrari_sepang1La Ferrari in gara di solito va meglio che in qualifica, ma non dimentichiamo che la scelta delle mescole più dure da parte della Pirelli per la gara di Sepang rappresenta una ulteriore penalizzazione per la Rossa che gradisce più le coperture a mescola più morbida.

Insomma l’unica speranza è la pioggia. Per ora c’è solo un 20% di probabilità ma mai dire mai.

Tra Vettel e Raikkonen, evidentemente delusi dopo le prove Seb cerca di trovare motivazione e spinta:

Dal quinto posto potremo sicuramente fare molto, tutto dipenderà dal passo gara. C’è bisogno innanzitutto di una buona partenza, poi si vedrà: qui possono succedere sempre tante cose e dovremo anche vedere quali saranno le condizioni. 

La sensazione è che davvero se non ci sarà qualche evento esterno, oltre al solito dominio Mercedes, vedremo una Ferrari dietro la Red Bull, in quanto anche il passo gara delle Rosse non è sembrato poi così entusiasmante.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

Lascia un commento