F1 | GP Malesia: doppietta Red Bull, Vettel ritirato al via
 

 


F1 | GP Malesia: doppietta Red Bull, Vettel ritirato al via

Daniel Ricciardo vince il GP della Malesia precedendo il compagno di squadra Max Verstappen. E’ la seconda doppietta Red Bull della stagione. Hamilton ritirato per rottura del propulsore, Rosberg raggiunge il podio aumentando il divario in classifica piloti. Male la Ferrari: Vettel ritirato per un incidente in partenza, Raikkonen quarto ma mai in lotta.

Ci si aspettava un’altra corsa dominata in lungo e in largo dalla Mercedes che oggi poteva portare a casa matematicamente il mondiale costruttori ma cosi non è stato. Le emozioni sono state parecchie e spalmate per tutto l’arco della corsa malese.

di Francesco Svelto |

 

vettel-verstappen-rosberg-malesia-2016Le prime già dalla partenza, quando Sebastian Vettel nel tentativo di recuperare posizioni, entra duro su Verstappen all’interno della prima curva. Lo spazio è poco, l’entrata di Vettel è forte e decisa e forse l’olandese non se lo aspettava. Risultato: contatto tra i due con il tedesco della Ferrari che nel momento della perdita di controllo finisce anche addosso alla Mercedes di Nico Rosberg mettendo in difficoltà anche il connazionale.

Il caos in partenza provoca il ritiro di Vettel – la Ferrari aveva l’anteriore sinistra divelta – e l’arretramento in ultima posizione di Nico Rosberg. Per il leader del mondiale la situazione poco piacevole dura poco, la sua Mercedes va e gli consente di recuperare in poco tempo moltissime posizioni.

La gara prosegue con Hamilton che comanda agevolmente, Ricciardo alle sue spalle e Raikkonen che sembra giocarsi il podio. La sensazione positiva per la Ferrari però non dura molto. Il ferrarista perde la posizione sia nei confronti dell’olandese che nei confronti del tedesco della Mercedes – tra l’altro il sorpasso di Rosberg sulla Ferrari è veramente apprezzabile e costruito tutto nelle prime due curve “a cavatappi”. Il passo Ferrari risulta decisamente insufficiente per battagliare ad armi pari con quelle che sono, di fatto, le vere prime due forze del mondiale.

hamilton-malesia-2016Tra pit stop e azioni in pista, l’ultima vera emozione capita verso il finale proprio a colui che fino a quel momento comandava la gara: Lewis Hamilton, con un team radio disperato, accompagna le immagini tv della rottura del propulsore Mercedes. E’ un cedimento vecchio stile, con fuoco e fumo, del tutto inaspettato e che regala di fatto la vittoria a Daniel Ricciardo ed alla Red Bull.

Daniel Ricciardo appiana cosi le pendenze con la sfortuna che lo ha visto mancare la vittoria per due volte quest’anno. La Red Bull, dal canto suo, alla sua seconda doppietta del 2016, dimostra di essere l’anti-Mercedes già da quest’anno e si proietta ancora più avanti in vista del 2017. Per quanto riguarda le classifiche attuali, il divario di Lewis Hamilton comincia a diventare più pesante ed a cinque gare dal termine del mondiale sarà vietato sbagliare in quanto la condizione attuale di Nico Rosberg è di altissimo livello. Per il modiale costruttori, invece, festa rimandata al prossimo appuntamento in Giappone, tra soli sette giorni.

Francesco Svelto


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento