F1 | Rosberg, per il titolo in molti puntano su di lui
 

 


F1 | Rosberg, per il titolo in molti puntano su di lui

Nico Rosberg dopo la vittoria a Singapore sembra essere il favorito numero uno per la conquista del titolo ma la strada è ancora lunga. Ma Nico non ha mai guidato così.

di Giulio Scaccia      

Tre vittorie consecutive su tre pista ancora inviolate: SPA, Monza e Singapore, la testa del mondiale con otto punti di vantaggio su Lewis Hamilton, questa è stata la ripresa dopo la pausa estiva per Nico Rosberg. Il giro di qualifica con cui ha ottenuto la pole a Marina Bay ha fatto apprezzare il figlio d’arte anche a quelli che sembravano più scettici e per la volata finale, ancora lunga, mancano sei gare, sembra avere un leggero vantaggio nei confronti del compagno di squadra, anche se basta poco a quanto si è visto fino ad ora per ribaltare le inerzie.

rosbergSi pronuncia a favore di Nico l’ex iridato Jackie Stewart. Il tre volte campione del mondo sottolinea che Hamilton sta attraversando un periodo non brillante nonostante il suo enorme talento e a proposito di Nico è esplicito:

Rosberg mi dà l’impressione di essere più sereno rispetto a Lewis (nda). Ha l’aria d’essere più in forma e costante. Lo vedo in testa alla classifica a fine campionato. Lewis è certamente un pilota più veloce e aggressivo, ma a volte non serve a nulla quando si tratta di tattica o strategia.

Sul duello in casa Mercedes dice la sua anche Daniel Ricciardo, forte del suo terzo posto in classifica, difficilmente insidiabile e di un buon secondo posto alle spalle proprio di Rosberg nella gara di Singapore.

Ecco il pensiero di Daniel per lotta per l’iride:

Prima della pausa estiva, quando Lewis ha creato quel gap su Nico, pensavo che nessuno l’avrebbe impensierito, ma Nico è tornato! Per il titolo dico Rosberg.

Toto Wolff qualche settimana fa ha affermato che la lotta si deciderà all’ultima gara. E’ possibile visti gli equilibri.

E a tal proposito, Alain Prost uno che la sa lunga, oltre a vedere molto bene Nico Rosberg dopo il Gran Premio di Singapore afferma:

L’esito del titolo dipenderà dai dettagli, dalla psicologia, dall’efficacia nelle partenze e eventualmente dalle altre vetture che interferiranno nella loro lotta.

Certo è che, visto come è andata ogni volta che Hamilton e Rosberg si sono incrociati in pista nel corpo a corpo, sarebbe bene per Nico arrivare all’ultima gara con un ottimo vantaggio.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

One thought on “F1 | Rosberg, per il titolo in molti puntano su di lui

  • 25/09/2016 at 10:46
    Permalink

    Rosberg quest’anno va forte, se non piove o non deve raddrizzare una gara o un weekend nato male (vedi Canada e Silverstone). Questa secondo me è comunque la sua miglior stagione, però (vedi Zeltweg) sotto pressione cede ancora.
    Un Hamilton altalenante lo sta aiutando: forse innervosito dalla crescita del compagno di squadra (sbaglia di più), forse un po’ appagato e distratto.
    Uno è metodico e preciso (vedi i post-it di Baku), alla Lauda per intenderci.
    L’altro è assai talentuoso ma si culla sugli allori e ogni tanto si perde (gli ultimi GP dicono tutto).
    Se Hamilton torna quello dello scorso anno (o da Monaco a Hockenheim 2016) infilerà il suo tris consecutivo, altrimenti Nico avrà meritato il mondiale perché quest’anno ha alzato l’asticella.

Lascia un commento