F1 | Chi è Esteban Ocon, occhi puntati sul rookie francese

La F1 si prepara a dare il benvenuto ad Esteban Ocon, il giovane pilota francese che debutterà a Spa con la Manor al posto di Rio Haryanto. Già protagonista nei turni delle libere del venerdì con la Renault in questa stagione, Ocon sembrerebbe già essere un predestinato come Max Verstappen.

Deve ancora compiere la bellezza di 20 anni Esteban Ocon, eppure si potrebbe dire che ha già bruciato le tappe della sua breve ma intensa carriera, già pronto per il suo esordio ufficiale in un team di F1. Il rookie francese come già si sa andrà a sostituire l’indonesiano Haryanto nel team Manor, in uno scenario incredibile come quello di Spa Francorchamps a fine Agosto.

Ocon è nato ad Evreux il 17 Settembre 1996, un comune francese nell’ alta Normandia con poco meno di 60 000 abitanti. Il pilota francese ha iniziato a gareggiare nel 2006 nel campionato francese, vincendolo l’anno successivo. Poi iniziò a correre in ambito internazionale sino alla stagione 2011, arrivando secondo in un campionato molto importante come quello del WSK Euro Series.

800px-Esteban_OconNel 2012 avvenne l’esordio nelle monoposto, nel campionato Eurocup Renault Formula 2000 con il team Koiranen, classificandosi quattordicesimo. Nel 2013 continuò a gareggiare nel medesimo campionato, ma con il team ART Grand Prix, con cui Ocon giunse terzo in campionato grazie anche a tre podi conquistati (tra cui una vittoria).

Sempre nel 2013 corse il prestigioso Gp di Macao di F3 con il team italiano Prema, senza però ottenere nemmeno un punto. Il pilota transalpino continuò la sua collaborazione con il team Prema anche l’anno successivo, disputando il campionato europeo FIA di Formula 3, ottenendo la conquista del titolo davanti ad un certo Max Verstappen. Nel 2014 Ocon diputò tra l’altro alcune gare del campionato World Series 3,5 by Renault, oltre che partecipare ai test F1 a fine stagione riservati ai rookie con il team Lotus ad Abu Dhabi.


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".