F1 | GP Ungheria: ennesima doppietta Mercedes a Budapest

In Ungheria la Mercedes è protagonista dell’ennesima doppietta dell’anno: Hamilton conduce dall’inizio alla fine e Rosberg chiude alle sue spalle. 
Ancora una volta, non c’è storia. Il disco è rotto: le due Mercedes occupano tutta la prima fila al sabato, e bissano la domenica. Non è bastata una qualifica pazza il sabato, e oggi problemi non ne hanno avuti.
578777830-0040-U431201038627365Wk-REpngbyctcjENTcFjC4l0gP-656x492@Corriere-Web-NazionaleSi è deciso tutto alla partenza, come da tradizione in Ungheria: Rosberg parte bene ma Hamilton parte meglio, e sorpassa il tedesco. Da lì ha inizio un lungo inseguimento, che non si risolve mai in uno scontro diretto.
Rosberg sembra in grado di avvicinare Hamilton dopo ogni pit stop, ma ogni volta l’inglese allunga. Questo, d’altro canto, è uno dei circuiti preferiti da Hamilton, se non il suo preferito in assoluto. Oggi infatti Hamilton ha ottenuto la quinta vittoria su questo circuito, battendo anche sua maestà Schumacher. E’ anche la quinta vittoria in sei gare, filotto con cui prende la testa della classifica.
Nico Rosberg, che ha inseguito Hamilton per tutta la gara, le ha provate tutte per riprendersi la prima posizione, ma Hamilton è stato perfetto. Inoltre, a parità di macchina, è difficile sorpassare in questa F1, se non quasi impossibile.
Per Rosberg, il turning point è stato Barcellona: da quell’incidente al primo giro, non è più riuscito ad esprimersi agli stessi livelli di inizio stagione. Al netto dei problemi tecnici di Hamilton, non ha mostrato la cattiveria dei primi GP. La sensazione è che continui a mancargli quella spietatezza tipica dei grandi campioni, di cui Hamilton è in buona parte dotato. Gli manca solo questo tassello per vincere costantemente. Altrimenti, penalità permettendo, Hamilton può vincere il terzo mondiale consecutivo.


Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.