F1 | GP Monaco: Hamilton sbanca, Ricciardo “fregato”

Lewis Hamilton vince il GP di Monaco a Montecarlo guidando da fuoriclasse e approfittando di un problema ai box di Daniel Ricciardo, giunto secondo. Perez completa il podio; Vettel quarto, Raikkonen ritirato.

La gara più glamour e fascinosa dell’anno va a Lewis Hamilton, alla sua prima affermazione stagionale. Il pilota inglese guida da vero campione e la sua vittoria viene costruita soprattutto nella prima fase, quando dopo la partenza – avvenuta dietro la safety car, scelta abominevole date le condizioni difficili ma non proibitive – riesce a guadagnare secondi su secondi sfruttando al massimo le gomme full-wet su una pista che lentamente si asciugava.

ricciardo_montecarloE’ li la chiave della gara dell’inglese, guadagnare tantissimo con le gomme usate sin dalla partenza, per poi mettere direttamente le ultra-soft e arrivare fino a fine gara, senza passare per la fase delle intermedie, come han fatto in molti. Tra questi vi è proprio Daniel Ricciardo, autore della pole position ieri e principale accreditato della vittoria nelle ore che precedevano il via. In effetti il pilota di Perth non ha sbagliato nulla, imponendo il ritmo nelle fasi iniziali di gara, e guadagnando tantissimo su tutto il resto della compagnia. L’australiano è stato beffato dal suo box che – udite, udite! – non aveva le gomme pronte da montare sulla Red Bull nr.3 nel momento in cui essa entrava ai box (ricorda tanto un episodio non molto caro ai ferraristi, quel Nurburgring 99 che costò tanto a Eddie Irvine). Imbufalito Ricciardo a fine gara, che accusa il team di averlo penalizzato per il secondo weekend consecutivo e di avergli fatto perdere la vittoria.

La gara dei primi due è tutta qui. E la Ferrari? Niente da fare, opportunità persa anche questa volta. A Montecarlo il problema è della strategia, con il box Ferrari che – apparentemente – fa la scelta giusta tentando di montare le intermedie con un certo anticipo rispetto agli altri, data la pista che si asciugava, ma senza considerare che l’operazione avrebbe portato Vettel a perdere tanto, troppo tempo nel traffico. Debacle strategica quindi, con il tedesco che dopo l’episodio non riuscirà più a rimontare. Intanto anche Perez si porta avanti alla Rossa, in una posizione – la terza – che non mollerà più fino a fine gara.

Raikkonen estremamente negativo tra le strade del principato, cosi come Nico Rosberg. Il primo ha sbattuto a muro provocando il danneggiamento dell’ala anteriore – che gli costerà il ritiro poche curve dopo l’impatto – mentre il secondo non è mai stato in grado di tenere il passo dei primi, finendo addirittura dietro alla McLaren Honda di Fernando Alonso (fantastica la gara dello spagnolo).

Hamilton quindi conquista la 44esima vittoria in carriera e si porta a 26 punti dal leader del mondiale, Nico Rosberg. I giochi son quasi riaperti. Prossimo appuntamento in Canada tra due settimane.

L’ordine di arrivo del GP di Monaco 2016 :

POS. DRIVER TEAM TIME POINTS
1 LEWIS HAMILTON MERCEDES 1:59:29.133 25
2 DANIEL RICCIARDO RED BULL RACING +7.252s 18
3 SERGIO PEREZ FORCE INDIA +13.825s 15
4 SEBASTIAN VETTEL FERRARI +15.846s 12
5 FERNANDO ALONSO MCLAREN +85.076s 10
6 NICO HULKENBERG FORCE INDIA +92.999s 8
7 NICO ROSBERG MERCEDES +93.290s 6
8 CARLOS SAINZ TORO ROSSO +1 lap 4
9 JENSON BUTTON MCLAREN +1 lap 2
10 FELIPE MASSA WILLIAMS +1 lap 1
11 VALTTERI BOTTAS WILLIAMS +1 lap 0
12 E. GUTIERREZ HAAS +1 lap 0
13 ROMAIN GROSJEAN HAAS +2 laps 0
14 PASCAL WEHRLEIN MANOR +2 laps 0
15 RIO HARYANTO MANOR +4 laps 0
NC MARCUS ERICSSON SAUBER DNF 0
NC FELIPE NASR SAUBER DNF 0
NC MAX VERSTAPPEN RED BULL RACING DNF 0
NC KEVIN MAGNUSSEN RENAULT DNF 0
NC DANIIL KVYAT TORO ROSSO DNF 0
NC KIMI RÄIKKÖNEN FERRARI DNF 0
NC JOLYON PALMER RENAULT DNF 0

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.