F1 L’inchiesta FIA e i dubbi su Alonso a Melbourne

26 febbraio 2015 – Alla fine è ufficiale: la FIA ha deciso di aprire un fascicolo ufficiale sui fatti dell’incidente di Alonso di domenica scorsa. Intanto Fernando esce dall’ospedale, salta i test e forse anche Melbourne. 

L’inchiesta FIA era nell’aria, ieri nel tardo pomeriggio è diventata ufficiale: la Federazione ha deciso di vederci chiaro sui fatti di domenica scorsa avvenuti sul circuito di Barcellona e che hanno visto coinvolti Alonso e la sua McLaren in un incidente che definire strano è un eufemismo. A quanto pare anche a Parigi non sono molto convinti delle spiegazioni ufficiali che vedono nel vento eccessivo la causa dei problemi avuti da Alonso (o dalla MP4-30) quattro giorni fa.

Quando la FIA decide di aprire un’inchiesta significa che sicuramente qualcosa di poco chiaro c’è. Su questo non ci piove. E dopo che hanno svolto le loro indagini approfondite e compilato il relativo dossier, dovranno diffondere ciò che è risultato da queste approfondite ricerche. Ecco, quindi, che presto si avranno altre “cause” che probabilmente non sposeranno pienamente la questione meteorologica fornita dalla McLaren e dal manager di Alonso in prima istanza. Ricordiamo che in questi giorni persino un noto fotografo spagnolo testimone oculare dell’incidente ha dato una versione differente (leggi qui per approfondimenti).

Ad ogni modo ieri Fernando Alonso è uscito dall’ospedale in condizioni fisiche da appurare. Quel che si sa, invece, è che lo spagnolo non ricorda nulla dell’incidente (altra cosa strana) e che passerà i prossimo giorni ad Oviedo per la sua riabilitazione (riabilitazione dal vento?) prima di risalire in macchina, il che avverrà, nella più ottimistica delle previsioni, non prima di Melbourne o, più realisticamente, dopo…

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato! Con F1Sport sin dalla nascita del progetto. Marito e padre, nella vita sono (anche) un ingegnere Sap. Seguimi anche su Twitter (@f_svelto).