F1 | La Lotus E23 ci svela qualche novità

27 gennaio 2015 – Presentata nel primo pomeriggio di ieri la nuova Lotus E23 che affronterà il prossimo mondiale di F1 2015. Anche in questo il team anglo-francese ha presentato la sua nuova monoposto attraverso delle immagini digitali che seppur non reali potrebbero aver svelato alcune novità interessanti.

Precisiamo subito che trattandosi di immagini rendering non sappiamo quanto queste siano effettivamente fedeli al modello reale che vedremo in pista e che quindi le analisi della monoposto di casa Lotus vanno prese con le dovute cautele aspettando un riscontro fotografico veritiero durante il primo test dell’anno.

Qualcosa però si è visto, come il musetto che sulla E23 non presenta l’antiestetico “becco” o proboscide che abbiamo visto nelle precedenti presentazioni (anche se di dimensioni ridotte) sulla Williams e sulla Force India. Il team di Enstone dopo il tanto controverso “tricheco” asimmetrico dello scorso anno torna quindi ad una forma anteriore decisamente più convenzionale più somigliante alle soluzioni 2014 di Mercedes e Ferrari.

muso_lotus_e23

Una particolarità però si è vista nello schema delle sospensioni anteriori dove da un immagine frontale si può notare come i puntoni delle sospensioni siano effettivamente più basse rispetto a quelli utilizzati sulla E22. Come possiamo vedere dal confronto fotografico di seguito, i puntoni risultano meno inclinati ed ancorati in una zona più bassa del telaio nel tentativo evidentemente di abbassare il più possibile il baricentro della vettura e favorire un miglior bilanciamento.

puntoni

Altra novità anche nella zona dell’air-scoop dove si rivedono le due orecchiozze già viste nel 2013 sulla E21 e che servivano al funzionamento del poco fortunato DRD. In questo caso secondo il nostro parere dovrebbero servire solo a scopi di raffreddamento. Il DRD infatti non ha mai dato i risultati sperati e che fu abbandonato dopo poco sia dalla Lotus ma anche dalla Mercedes che aveva provato anche lei un sistema simile.