F1 | Test Bahrain, Day 4: Ancora Mercedes, Raikkonen sbatte

22 febbraio 2014 – Conclusa la settimana di test ufficiali in Bahrain con il miglior tempo della Mercedes di Nico Rosberg. Mentre la Red Bull ha ancora fastidiosi problemi di affidabilità, Kimi Raikkonen con la Ferrari conclude stampando la nuova F14-T a muro. 

Questa prima settimana di test ufficiali in Bahrain vanno via nel segno della Mercedes che oggi ha provato varie dinamiche della gara. Dai giri di qualifica fatti con quantitativo di carburante ridotto ad una simulazione di gara durata ben 57 giri, cioè la vera distanza del GP del Bahrain stesso. La W05, affidata oggi alle cure del tedesco Nico Rosberg, va via dal Bahrain con lo scettro di super-favorita finora. La vettura del team di Stoccarda sembra veramente una spanna avanti a tutte le altre sia in termini di affidabilità, sia di prestazioni, sia di comprensione dei nuovi pneumatici Pirelli con specifica 2014.

raikkI problemi alla telemetria di ieri sono solo un ricordo per la Ferrari e Kimi Raikkonen. Tanti giri oggi per la rossa di Maranello che avrebbe dovuto recuperare, come da programma, gli inconvenienti di ieri mattina. Raikkonen, però, è stato vittima di un rovinoso incidente che ha rovinato completamente l’anteriore della propria vettura costringendo il team di Maranello ad una conclusione anticipata della sessione.

Red Bull ancora male. Daniel Riccardo ha concluso solo quindici giri nella giorata odierna. Dopo le poche tornate messe a segno ieri, possiamo notificare che il solo giorno in cui la vettura di Adrian Newey ha girato seriamente è stato giovedi. Gli altri tre giorni sono stati ancora una volta come un calvario.

Anche gli altri motorizzati Renault hanno avuto una giornata tra alti e bassi. Mentre Vergne ha completato soltanto diciannove tornate con la STR-9, Pastro Maldonado è riuscito, finalmente, a segnare quasi sessanta giri sul cartellino. La nuova Lotus, si sa, ha saltato i primi test a Jerez ma anche nei primi tre giorni della sessione del Bahrain ha incontrato numerosi problemi di gioventù che ne hanno rallentato il rodaggio.

Per quanto riguarda i piccoli team del circus, da notificare i seri i problemi alla Marussia, che oggi, come anche per gli altri tre giorni della sessione, ha girato veramente poco. Non si capisce se tali problemi saranno risolvibili o no per la prossima sessione di test. Fronte Caterham, invece, dopo gli oltre cento giri di ieri di Marcus Ericsson, oggi la vettura ha permesso allo svedese di portarne a termine soltanto una manciata.

Problemi riscontrati anche sulla Sauber di Adrian Sutil. Per il tedesco soltanto sette giri all’attivo oggi.

Da segnalare anche il debutto in Williams del nuovo arrivato del team di Grove, Felipe Nasr. Per lui positivo debutto con un quarto tempo assoluto e parecchi giri all’attivo.

La prossima sessione di test ufficiali si terrà sempre sul circuito del deserto del Bahrain da giovedi, 27 febbraio, a domenica, 2 marzo prossimi.

La tabella dei tempi del quarto giorno di test in Bahrain:

Pos. Pilota Team Tempo / Gap
1  Rosberg Mercedes  1m33.283s
2  Button McLaren  1m34.957s  +1.674
3  Raikkonen Ferrari  1m36.718s  +3.435
4  Nasr Williams  1m37.569s  +4.286
5  Maldonado Lotus  1m38.707s  +5.424
6  Perez Force India  1m39.258s  +5.975
7  Ricciardo Red Bull  1m39.837s  +6.554
8  Vergne Toro Rosso  1m40.472s  +7.189
9  Kobayashi Caterham  1m43.027s  +9.744
10  Ericsson Caterham  1m45.094s  +11.811


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".