F1 | Renault chiede una proroga al “congelamento” dei motori

28 febbraio 2014 – Quest’oggi scatta il congelamento tecnico dei motori e non sarà più consentito nessun tipo di intervento per migliorare le prestazioni.

Renault-turbo-2014-vista-superioreDalla mezzanotte di stasera i motori saranno “congelati” e per la FIA saranno il punto di riferimento per i controlli futuri. Ricordiamo che saranno consentiti solo pochi interventi e mirati a migliorare l’affidabilità ed i costi.

Sembra però che la Renault sia intenzionata a chiedere una proroga del congelamento di almeno un paio di mesi. La casa francese infatti, aldilà degli annunci, non ha risolto affatto i problemi di surriscaldamento, ed in particola modo con il suo maggiore cliente: la Red Bull. Il tentativo di Renault è quello di convincere la FIA, nel prossimo incontro previsto venerdì con il gruppo di strategia, che a causa delle difficoltà di tutti i team Renault si rischia di rovinare l’immagine della F1 e di non far bene a questo sport.

Difficile al momento che questa richiesta possa essere accettata, poiché servirebbe l’unanimità del gruppo, ed al momento è veramente difficile che, sia Mercedes che Ferrari, accordino una proroga al regolamento, proprio nel momento in cui il loro principale avversario (la Red Bull) versa in questa difficoltà tecnica. Basta infatti il veto di uno solo dei rappresentati del gruppo di strategia per negare ogni tipo di cambiamenti in corso.

La riunione è prevista per questa mattina, vi terremo aggiornati dell’esito della discussione.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Antonio Granato

F1 Freelance Technical Analyst - AME-Aircraft Maintenance Engineer - Ideatore e Coordinatore di F1sport.it - Ideatore e radio-conduttore di #PitTalk - Blogger ilfattoquotidiano.it - collaboratore di Autosprint Twitter: @antoniogranato

Lascia un commento