F1 | GP Brasile 2013 – Doppieta Red Bull nel finale mondiale

Interlagos, 24 novembre 2013 – Stagione 2013, atto finale. Il Gran Premio del Brasile vede la sfida mondiale chiudersi nel segno della Red Bull che domina anche l’ultima gara dell’anno. Vince Vettel davanti a Webber, commosso sul podio, ed Alonso, terzo. 

L’acqua tanto attesa oggi non è arrivata e la gara si è svolta sempre e solo sull’asciutto. La partenza del Gran Premio avviene con la maggior parte dei piloti che hanno scelto le gomme medie (banda bianca). Alonso ha un ottimo spunto e insidia Vettel, che lo chiude. E’ Rosberg, invece, a prendere la testa della gara. Testa della gara, però, che tornerà nelle mani di Vettel già alla fine del primo giro. Da li non la lascerà più.

Al terzo giro si rivede una scena che non è più cosi usuale in F1: Romain Grosjean rompe il suo Renault che esplode in una notevole scia di fumo bianca.

Bra_Fri_Alonso_180

Fernando Alonso appare in buona forma insieme alla sua Ferrari, con il solo Webber che è capace di attaccarlo per arrivare a ridosso di Vettel. Anche Felipe Massa è autore di una buona gara e guadagna terreno anch’egli. Positiva anche la progressione di Jenson Button, che con la sua McLaren-Mercedes ha optato per una qualifica con assetto da asciutto e partenza con gomme hard (banda arancione).

La gara è abbastanza stabilizzata in quanto la pioggia, comunque attesa, non arriva e Vettel la fa ovviamente da padrone. Da notare che le telecamere neanche inquadrano il tedesco e, giustamente, si concentrano sui duelli che avvengono con protagonisti coloro che lo seguono.

Comincia la girandola dei pit stop, con i piloti che decidono di non aspettare l’eventuale arrivo della pioggia. A fine della prima manche Felipe Massa sembra portare a Maranello quei punti che servono alla Ferrari per arrivare davanti alla Mercedes nel mondiale costruttori ma lo stesso brasiliano diventa protagonista di un taglio della pit-entry e becca un drive-through che rovina il tutto. Ci saranno numerose polemiche a riguardo in quanto sembra che il brasiliano non è stato il solo pilota ad aver effettuato questo tipo di manovra ma è stato l’unico a ricevere la penalità dalla direzione gara.

Niente di particolarmente significativo da segnalare fino a fine gara, a parte un contatto Hamilton-Bottas che provoca un drive-through all’inglese, colpevole di aver toccato e messo fine alla gara del finnico della Williams. Il contatto era oggettivamente evitabile. L’ultimo episodio, degno di nota, riguarda il box Red Bull che ha, forse per la prima volta dell’anno, commesso un errore al secondo pit stop di Vettel. I meccanici non hanno portato in tempo una delle quattro gomme mentre il tedesco rientrava, facendo perdere circa 12 secondi. Episodio, ad ogni modo, irrilevante sul risultato finale della gara.

Vettel, quindi, vince in Brasile la sua nona gara consecutiva. Praticamente dall’estate il tedesco non è mai sceso dal gradino più alto del podio. Malinconia per Mark Webber che lascia la F1 con un podio. L’australiano si è tolto il casco nel giro di rientro, per godere fino in fondo di questi suoi ultimi momenti nella massima formula.

I motori si spengono e cala l’inverno sulla F1. La stagione agonistica 2013 finisce qua.

 –

Ordine di arrivo del GP del Brasile 2013 :

Pos. Pilota Team Giri Gap
1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 71 1:32:36.300
2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 71 +10.4 secs
3 Fernando Alonso Ferrari 71 +18.9 secs
4 Jenson Button McLaren-Mercedes 71 +37.3 secs
5 Nico Rosberg Mercedes 71 +39.0 secs
6 Sergio Perez McLaren-Mercedes 71 +44.0 secs
7 Felipe Massa Ferrari 71 +49.1 secs
8 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 71 +64.2 secs
9 Lewis Hamilton Mercedes 71 +72.9 secs
10 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 70 +1 Lap
11 Paul di Resta Force India-Mercedes 70 +1 Lap
12 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 70 +1 Lap
13 Adrian Sutil Force India-Mercedes 70 +1 Lap
14 Heikki Kovalainen Lotus-Renault 70 +1 Lap
15 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 70 +1 Lap
16 Pastor Maldonado Williams-Renault 70 +1 Lap
17 Jules Bianchi Marussia-Cosworth 69 +2 Laps
18 Giedo van der Garde Caterham-Renault 69 +2 Laps
19 Max Chilton Marussia-Cosworth 69 +2 Laps
Ret Charles Pic Caterham-Renault 58 Mechanical
Ret Valtteri Bottas Williams-Renault 45 Accident
Ret Romain Grosjean Lotus-Renault 2 Engine

 


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Lascia un commento