FP1 Ungheria: Sainz al comando, McLaren in risalita

dal nostro inviato a Budapest: Giuseppe Piccininni

F1 – Si conclude la prima sessione di libere all’Hungaroring. FP1 tranquilla, che ha visto una Ferrari a proprio agio e una McLaren più vicina alle scuderie rivali.

I top team in questa prima sessione di prove libere si sono dedicati alla simulazione qualifica, con i soliti a darsi battaglia. Da segnalare l’utilizzo delle griglie per studiare i flussi in entrata per il fondo, su Red Bull e McLaren, nello specifico su Perez e Norris. Ferrari e Red Bull continuano a giocarsela sul millesimo, con Sainz al comando per questa sessione, seguito da Verstappen e Leclerc. Perez si conferma non a suo agio con questa “nuova versione” della RB e continua a faticare.

Le novità della Red Bull sono state spiegate nella diretta che è stata tenuta su twitch nella giornata di ieri. Un nuovo beam wing adottato dalla scuderia austriaca dopo aver scartato il fondo provato in Austria. Ferrari molto a suo agio in quella che dovrebbe essere la pista perfetta per le sue caratteristiche. Velocissima nel settore centrale, ma ha ancora da limare qualche decimo nel primo e nel terzo.

Kubica intanto prende il posto di Bottas per questa sessione di libere. Ottimi i tempi della McLaren con entrambi i piloti, sembra essere molto più vicina a Mercedes rispetto all’ultimo GP. Da premiare la scelta di abbandonare le sidepods rastremate. Diverse situazioni di impeding tra i piloti a causa anche del poco spazio in pista. I tempi reali li vedremo nella giornata di domani, con i team timidi anche sui cronometrati nel passo gara.


Giuseppe Piccininni

Graduated Computer Science student. F1 JO. Articolist for F1sport.it Twitter: @MasterOfPeppe