venerdì, Settembre 30, 2022

Leclerc vince in Austria ma Sainz rompe un’altra power-unit

Charles Leclerc vince al Red Bull Ring, in Austria. Ma la Ferrari non può gioire appieno a causa del ritiro per problemi di affidabilità di Carlos Sainz. Verstappen finisce secondo con grandi problemi di gomme. Il delta a favore del monegasco a fine weekend è solo di +5.

 

Finalmente Charles !!!

Il pilota della Ferrari vince in casa Red Bull contro ogni previsione. Sin dalle prove libere, infatti, passando anche per la sprint-race di ieri, Verstappen e la Red Bull avevano impressionato per costanza e tempi in tutte le condizioni. E invece oggi è stata la Ferrari a svettare. Il podio lo completa Lewis Hamilton.

Poteva essere quasi una facile doppietta se non fosse stato per l’esplosione (si, è stata proprio qualcosa del genere) alla power-unit della macchina di Carlos Sainz, tra l’altro a pochi giri dal termine. Ferrari ne aveva davvero di più e complice un’entrata anticipata di Verstappen nelle prime fasi di gara (a causa di vibrazioni, diceva, sulla sua macchina) era in totale controllo della gara. Addirittura Charles si è permesso di superare per ben tre volte in pista il suo rivale per il mondiale, causa differenze strategiche che l’hanno portato talvolta dietro l’olandese.

 



Scrivevamo di Sainz. E’ stato “spettacolare” il ritiro dello spagnolo perchè quelle scene davvero non le vedevamo da tanti anni in F1. La power-unit della macchina numero 55 è andata in fiamme con lo spagnolo che avvolto dalle fiamme a stento riusciva a scendere nel tentativo di frenare la macchina all’esterno di curva-4.

Problemi anche per la Red Bull di Sergio Perez, coinvolta in un incidente nelle fasi iniziali e poi ritirata.

Immagine

 

Si rischiava la safety-car e si rischiavano di tornare a vedere fantasmi del recente passato. Ma cosi non è stato. La Ferrari fa entrare Charles per l’ultimo pit stop in contemporanea alle tempistiche della Red Bull con Max Verstappen. E va cosi fino alla fine, anche se lo stesso Leclerc ha accusato problemi all’acceleratore sul finale (la farfalla non scendeva completamente a zero quando il pilota andava in rilascio). 

Una sofferenza, quindi, ma dopo cinque gare senza podio per Leclerc si torna a svettare sul gradino più alto e si torna anche a rosicchiare qualche punto in classifica mondiale. Peccato perchè con Sainz in pista – e potenzialmente secondo al traguardo – il monegasco poteva ridurre ancora di più il distacco in classifica dall’olandese che dopo il +1 su Charles di ieri, oggi conquista anche il giro più veloce in gara. 

Facendo i conti a fine weekend quindi:

  • Charles Leclerc conquista 7 + 25 = 32 punti
  • Max Verstappen conquista 8 + 19 = 27 punti

Il delta a favore di Charles è quindi di soli 5 punti a valle di tutto il weekend austriaco e il passivo si riduce a 38 punti in classifica. Prossimo appuntamento tra due settimane al Paul Ricard, in Francia.

 

Ordine di arrivo –

 

 

 

Francesco Svelto
Francesco Svelto
Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

Ultimi articoli

3,651FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe