mercoledì, Agosto 17, 2022

Disastro strategico Ferrari in Ungheria, mondiale finito o possibile?

F1 – Domenica nera per la Ferrari in Ungheria, fuori dalla top tre con Sainz e Leclerc. Questa volta la colpa non è da attribuire a problemi di affidabilità, ma alle scelte di strategia del muretto box.

Dalle stelle alle stalle per la Ferrari che chiude il round in Ungheria con entrambe le vetture fuori dal podio. A fine gara, infatti, Carlos Sainz e Charles Leclerc devono accontentarsi solo di un quarto e sesto posto. Epilogo amaro per i due Ferrari Ungheria Sainzpiloti in tuta rossa che avrebbero potuto trovarsi nelle zone alte della classifica una volta superata la bandiera a scacchi.

Se in Francia la colpa era al 50%, questa volta la Scuderia di Maranello dovrà necessariamente fare un mea culpa. Tanti, troppi gli errori dal muretto box che ha mancato un potenziale ottimo risultato a causa di strategie sbagliate. Senz’altro un errore quello di sostituire la gomma media in favore della dura sulla vettura #16 al 39esimo giro, a detta anche dei dati che si avevano a disposizione. Probabilmente, con una scelta strategica differente, avremmo assistito a un altro tipo di epilogo.

Deluso Leclerc a fine gara, dove ai microfoni di Sky Sport Italia ha fatto intendere che il problema potesse essere appunto sulle strategie messe in atto dal team.

  1. Non sono contento. Nel primo stint andava tutto bene, avevamo una buona macchina sulle medie. Avevo chiesto di stare fuori il più possibile, ma poi siamo andati sulle hard e abbiamo perso tantissimo tempo. Parlerò con la squadra. Sicuramente ci saranno delle discussioni per migliorare, perché dobbiamo migliorare. Oggi non sono contento per niente.

Un risultato che porta il monegasco ancora più lontano dalla vetta della classifica generale, oggi sigillata ancora una volta da Max Verstappen, autore di una grande rimonta dopo essere partito dalla decima posizione. Giunti ormai alla pausa estiva, sarà davvero complicato provare a recuperare il gap dall’olandese campione del mondo in carica a partire dal prossimo Gran Premio a Spa-Francorchamps.

Maria Iuliano
Maria Iulianohttps://twitter.com/mariaiuliano_
Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli