lunedì, Novembre 28, 2022

Schittone: Leclerc forse ha esagerato un po’

Guido Schittone giornalista di F1 è intervenuto ai nostri microfoni di PitTalk. Ha dichiarato che Leclerc forse ha esagerato un po’. 

di Federico Caruso | @fclittlebastard

Nella puntata 302 di PitTalk, è intervenuto ai nostri microfoni il giornalista Guido Schittone, esperto di motorsport e di F1. Abbiamo parlato con lui su quanto accaduto ad Imola al GP di Emilia Romagna. Abbiamo cercato di analizzare insieme cosa non ha funzionato nel risultato non positivo della Ferrari, e chiesto le sue opinioni. Durante l’interessante chiacchierata, è venuto fuori un aspetto da non sottovalutare sul Leclerc pilota. È chiaro a tutti che l’errore commesso da Leclerc ha condizionato negativamente il suo risultato finale. Gli abbiamo chiesto cosa ne pensasse delle persone che danno ormai per sconfitti la Ferrari, e Leclerc. Schittone ci ha risposto:

“Io capisco le persone che hanno già decretato la sconfitta della Ferrari, decretato che Hamilton è brocco e via dicendo. No insomma, non ragioniamo come spesso si ragiona con l’epidermide. Ragioniamo con il pragmatismo. Credo che la Ferrari ieri, questo weekend, abbia incontrato delle difficoltà anche dovute alla situazione meteo. Perché ad esempio la partenza infelice di Leclerc non è addebitabile al ragazzo, quanto proprio al fatto che partiva su una striscia particolarmente viscida. Poi le cose non si sono messe bene. Sicuramente è andato male Sainz. Sfortunato in partenza, ma chi è causa del suo mal pianga se stesso, per quello che aveva combinato nella seconda sessione di qualifica. Calmierata un poco da quella bella rimonta che aveva effettuato nella gara sprint”.

Schittone ha poi parlato di Leclerc. La sua gara è stata rovinata dagli episodi. E sicuramente dovrà ancora maturare per raggiungere il massimo risultato.

“Leclerc forse ha esagerato un po’. Ha compreso l’errore. È un percorso di crescita per questo ragazzo. Ricordiamoci che è la prima volta che Leclerc lotta per un traguardo realmente molto importante in F1. Non è la F2. Qui gli avversari non ti regalano niente. E qui devi anche pensare a ragionare in ottica del campionato. Secondo me ha perso dei punti importanti e spero che non si ripeta più questa situazione perché è un pilota dal grandissimo talento. Credo che sul talento di Leclerc nessuno possa dubitare. Ma deve forse ancora imparare a gestire questo suo talento, a calmarsi un pochettino. Essere meno irruento, perché con un maggior raziocinio male che fosse andata portava a casa un terzo posto. Sarebbe stato molto molto importante. È questo che secondo me ha detto la gara di Imola”.

Schittone, infine, è convinto che la Ferrari potrà giocarsela fino alla fine.

“Sul fronte tecnico, il fatto che la Red Bull sia forte non è una novità. Lo era forte anche nei GP precedenti. Sono stati sfortunati anche loro, hanno accusato delle rotture, delle fragilità. E man mano che andrà avanti il campionato queste situazioni non si ripeteranno più. Io credo che il mondiale la Ferrari se lo potrà giocare. Poi che lo vinca è una cosa, ma se lo potrà giocare fino alla fine. Perché la macchina c’è, i piloti ci sono. Hanno vissuto una brutta giornata e capita a tutti”.

Anche noi speriamo che la Ferrari possa giocarsela fino alla fine. E che già dalla prossima gara potremmo ritrovare una Ferrari competitiva.

 

Federico Caruso
Federico Caruso
Nato a Roma sotto il segno dei motori turbo V6 nel 1984. Sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi sappia emozionare come Ayrton Senna. Scrivo con passione per amore della F1.
3,669FollowersFollow
1,150SubscribersSubscribe