giovedì, Agosto 18, 2022

F1 | Australia: Red Bull ringrazia Perez

Red Bull ringrazia Perez nel GP d’Australia. Ormai il messicano è una conferma per il team di Milton Keynes. Si fa trovare sempre presente.

di Federico Caruso | @fclittlebastard

Il GP d’Australia di F1 vinto da Leclerc su Ferrari, ha visto arrivare Perez in seconda posizione su Red Bull e Geroge Russell terzo su Mercedes. Il messicano, dopo il ritiro del suo compagno di squadra Max Verstappen, per rottura del motore, ha portato punti importanti alla Red Bull.

Il campionato del mondo di F1 sarà lunghissimo quest’anno e la lotta al titolo costruttori si giocherà weekend dopo weekend lungo tutta la stagione. È chiaro che sarà importantissimo conquistare punti con entrambe le vetture in pista ad ogni GP di F1. Oltre all’affidabilità delle monoposto, saranno importanti le performance di ogni pilota in tutte le gare. La Mercedes che ad oggi non risultano competitive in pista, sono di fatto seconde in classifica costruttori. E questo è dovuto alla costanza di arrivare con due auto al traguardo.

Se da una parte Leclerc e Verstappen si trovano sempre più davanti a contendersi le vittorie, i loro compagni di squadra sono chiamati a combattere per portare a casa punti pesanti. Perez oggi ha limitato i danni per quello che sarebbe stato un weekend di F1 disastroso per Red Bull. La rottura del motore di Verstappen danno conferme di una vettura, che seppur molto competitiva, ancora ha seri problemi di affidabilità. E Perez con il suo secondo posto nel GP d’Australia ha limitato i danni.

Tra l’altro oggi sarebbe stata un’ottima opportunità per la Red Bull finire il GP con due auto e recuperare punti sulla Ferrari. Carlos Sainz ha vissuto un weekend negativo. Ha iniziato con i problemi nelle qualifiche, ed ha anticipatamente concluso la gara uscendo praticamente subito dai giochi. Per la Red Bull sarebbe stata un’occasione davvero ghiotta. Magari arrivare con due auto a podio. Invece la rottura di Verstappen, ha fatto perdere punti al campione del mondo in carica su Leclerc, e fatto perdere punti preziosi per il campionato del mondo costruttori di F1.

In chiave punti per il mondiale costruttori, Perez si conferma ancora una volta un pilota che risolve problemi alla Red Bull. Già dallo scorso anno ha contribuito a portare punti importanti alla scuderia di Milton Keynes. Da quando Red Bull ha come prima guida Verstappen, nessun compagno di squadra è stato mai all’altezza dell’olandese. Non solo sotto il profilo delle prestazioni, ma soprattutto sulla costanza di poter portare la Red Bull alta in classifica e totalizzare punti importanti.

Il messicano sta continuando quanto di buono fatto l’anno scorso, aiutando Max e il team ha competere per il vertice. Ricordiamo quando Verstappen disse “Checo you’re a legend”, dopo che Perez fece perdere tempo prezioso ad Hamilton nell’ultima discussa gara ad Abu Dhabi. Se per anni abbiamo visto una Red Bull combattere ad una sola punta con Verstappen, ad oggi possiamo dire che anche Perez sta facendo la sua parte.

Oggi con il secondo posto all’arrivo, Red Bull ringrazia Perez per la classifica costruttori.

La Red Bull dovrà pensare qualcosa per limitare il problema di affidabilità dei suoi motori. Ma almeno, anche quest’anno, potrà contare su due piloti. Cosa che a lungo termine aiuterà sicuramente in chiave mondiale costruttori.

 

Federico Caruso
Federico Caruso
Nato a Roma sotto il segno dei motori turbo V6 nel 1984. Sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi sappia emozionare come Ayrton Senna. Scrivo con passione per amore della F1.
- Advertisment -
Google search engine

Ultimi articoli