F1 | Australia: Alonso ed Alpine in grande spolvero

In Australia Alonso e l’Alpine sono tra le sorprese del venerdì. Lo spagnolo ha dimostrato di essere in gran palla piazzandosi quarto, ed Ocon in sesta posizione. Il team francese ha portato un nuovo fondo che sembra funzionare molto bene sulla A522. Domani in qualifica e domenica in gara l’Alpine riuscirà a confermarsi? Alonso è pronto…

In Australia Alonso ha confermato di essere in un ottimo stato di forma, sia lui che l’Alpine. Il pilota spagnolo ha brillato nelle libere del venerdì, classificandosi in quarta posizione dietro alle due Ferrari ed alla Red Bull di Verstappen. Ma la competitività della vettura francese è confermata anche dalla sesta posizione di Ocon. La A522 per Melbourne dispone di un nuovo fondo, più leggero di ben 4kg. E i primi riscontri sul circuito australiano sembrano dar ragione ai tecnici di Enstone sulla soluzione tecnica portata in Australia.

La monoposto è sembrata essere davvero ben bilanciata in pista, con Alonso che non ha avuto difficoltà a trovare un ottimo crono nel giro secco, a solo 0″5 dal best lap di Leclerc. Bello rivedere l’asturiano nelle posizioni di vertice in F1, carico e determinato nel voler dimostrare a tutto il paddock di essere tra i migliori ancora oggi.

Alonso è in scadenza di contratto con l’Alpine a fine stagione, ma ci sono tutte le premesse per un ulteriore rinnovo con la casa francese. A confermare tali voci è stato lo stesso pilota spagnolo in conferenza stampa post FP2.

Il team-mate Ocon sta dimostrando che è dura tener testa ad un compagno come Alonso, staccato di oltre 0″3 dallo spagnolo. Comunque a prescindere dalla lotta interna tra i due piloti, la cura dimagrante di 4kg si sta dimostrando efficace sulla A522, con il fondo nuovo che riprende la soluzione degli avversari con l’introduzione dei due tiranti per rendere più stabile il posteriore.

Tuttavia il binomio Alonso-Alpine dovrà confermarsi domani in qualifica, ma soprattutto domenica in gara. Nello scorso GP di Jeddah sono emersi dei problemi d’affidabilità sulla power-unit Renault, costringendo Alonso al ritiro quando stava lottando in zona punti.

Qui a Melbourne sappiamo che l’affidabilità è messa a dura prova nelle monoposto. Preoccupante il fatto che il motore montato sulla monoposto di Alonso sia già il terzo! E di gare al termine del campionato ne mancano ancora venti. Un campanello d’allarme in casa Alpine, nonostante un Alonso al top…

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".