F1 | Alfa Romeo, shakedown a Fiorano con la nuova vettura

L’Alfa Romeo Racing ha effettuato a Fiorano lo shakedown della nuova monoposto ad effetto suolo. Il team di Hinwil è scesa in pista con Bottas in mattinata, per verificare che tutto funzionasse correttamente. La vettura elvetica verrà ufficialmente svelata il 27 febbraio al Montmelò, subito dopo la conclusione dei primi test pre-stagionali. 

L’Alfa Romeo Racing ha effettuato lo shakedown sul circuito di Fiorano con la nuova C42. A portare in pista la nuova vettura ci ha pensato Valtteri Bottas, effettuando una serie di giri sotto la pioggia sul circuito di proprietà della Ferrari. Il team diretto da Vasseur ha sfruttato i 100km del cosidetto “filmig day” per effettuare le prime verifiche nell’auto.  Anche in quest’occasione la vettura scesa a Fiorano ha utilizzato una livrea camouflage.

Lo shakedown è stato svolto per verificare il corretto funzionamento di tutti i componenti della vettura. Power unit Ferrari in primis. Poi la monoposto elvetica verrà “impacchettata” e spedita a Barcellona, dove ci saranno i primi test pre stagionali. Già le prime prove daranno ai tecnici di Hinwil i feedback sul lavoro svolto in fabbrica in questi ultimi mesi.

La vettura verrà presentata ufficialmente il 27 febbraio, in pratica dopo la conclusione dei test al Montmelò previsti dal 23 al 25 dello stesso mese. Il team diretto da Vasseur deve risalire la china dopo due anni molto difficili, e tanti inconvenienti tecnici. Il nuovo regolamento tecnico che entra quest’anno in F1, può essere una buona opportunità per l’Alfa per risalire dalle ultime posizioni.

 

Con la nuova line up formata da Bottas e Zhou, la scuderia italo-svizzera si augura di tornare a lottare costantemente nella zona punti. Ovviamente il progetto della C42 sarà tutto da verificare, dato che nei giri svolti oggi a Fiorano non si è cercata la prestazione. Un ruolo fondamentale lo avrà la nuova power-unit Ferrari. Vasseur si augura di avere molti più CV a disposizione nelle proprie vetture, altrimenti le strade tra la Sauber e la Ferrari potrebbero ben presto separarsi..

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".