F1 | Russia: Hamilton fa 100, Verstappen limita i danni

Sfuma per pochissimo la seconda vittoria consecutiva della McLaren. A vincere a Sochi, in Russia, è Lewis Hamilton, alla sua centesima (si, 100!) affermazione in F1 seguito da Max Verstappen che limita i danni in ottica mondiale. Benino la Ferrari che finisce sul podio con Sainz. 

 

Testi e riepilogo audio a cura di Francesco Svelto

 

Lewis Hamilton vince in Russia e conquista la vittoria nr. 100 della carriera. Bisogna per forza partire da questo dato, ineguagliabile, inpensabile fino a qualche anno fa, perchè è giusto cosi, perchè un traguardo del genere non si raggiunge tutti i giorni.

E’ la prima volta in 70 anni di storia della F1 che un pilota raggiunge queste vette. Ed è un risultato sopraggiunto alla fine di un Gran Premio veramente folle, una roulette russa – manco a dirlo – che voleva premiare l’astro di Lando Norris ma il cui destinatario ha rifiutato malamente.

E’ purtroppo esattamente questa la sintesi della corsa di Lando Norris, grande favorito a poche tornate dal termine. Un peccato se pensiamo che è stata solo la sua scelta, poco felice, di restare in pista con gomme da asciutto mentre veniva giù copiosa la pioggia del Mar Nero a impedire di conquistare il bottino pieno. Qualcuno – Hamilton – dietro di lui ha ascoltato il consiglio del box e a poche tornate dal termine rientra per montare le intermedie. E’ stata questa la chiave della sua vittoria e della sconfitta del connazionale, che avrebbe potuto portare in casa McLaren-Mercedes la seconda vittoria consecutiva.

Ma il team di Woking c’è e si vede. E la Ferrari è avvertita. Ferrari che nonostante una grandissima partenza e un primo stint di gara da capolavoro, si è un po’ sciolta come neve al sole, diventando bersaglio facile per gli avversari dopo la prima sosta ai box. E’ un po’ quel che è accaduto in altri appuntamenti, con la Ferrari competitiva per un tratto e molto meno per altri. Tuttavia la rossa ha portato a casa un podio, meritato, di buon auspicio per il futuro, frutto di un weekend dove ha lavorato bene ma non benissimo per stare davanti agli avversari diretti della McLaren (ci riferiamo alla prestazione, ovviamente, non al risultato).

Ma torniamo ai vincitori. Se Hamilton fa bottino pieno in Russia, ugualmente contento lo può essere anche Max Verstappen. Partito ultimo a causa della sostituzione del motore, è lui il vero mattatore di giornata con il secondo posto conquistato a Sochi che gli permette di limitare i danni in ottica mondiale. E resta sempre lui il grande favorito, a parer nostro, per la conquista dell’alloro iridato, con una Red Bull-Honda che, sebbene forse un tantino indietro tecnicamente in questo weekend, si dimostra ancora sufficientemente all’altezza di una sfida mondiale che potrebbe concretamente conquistare.

Dietro i primi tre, Daniel Riccardo, Valtteri Bottas e Fernando Alonso. Charles Leclerc non riesce a conquistare, causa strategia similare a Norris, un risultato all’interno della zona punti.

 

Riepilogo audio del GP di Russia 2021 – 

 

Classifica finale del GP di Russia 2021 – 

 


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".