F1 | Mercedes-Russell, l’annuncio arriverà a breve?

Mercedes-Russell per il 2022 sembra cosa fatta. Un accordo tra il pilota inglese e la casa tedesca sarebbe già stato raggiunto stando ad indiscrezioni provenienti dal paddock. Il giovane britannico dovrebbe far coppia con Hamilton. Ma un’annuncio anticipato dell’arrivo di Russell, potrebbe avere delle ripercussioni negative all’interno del team nel corso di questa stagione.

Il matrimonio tra la Mercedes e George Russell ormai sembra cosa fatta. Un accordo tra le due parti sarebbe già stato raggiunto nei giorni scorsi, stando ad indiscrezioni provenienti dal paddock della F1. Manca solo l’annuncio ufficiale, il quale potrebbe arrivare direttamente nel weekend del GP di casa per Russell a Silverstone. L’attuale pilota della Williams sta dimostrando di meritarsi il volante della Mercedes, se si considera quanto di buono stia facendo con la monoposto di Groove. Di certo non la migliora vettura di F1!

Russell tuttavia ha già avuto modo di convincere i vertici della casa di Stoccarda lo scorso anno in Bahrain, quando il pilota di King’s Lynn sostituì Hamilton convalescente dal covid. Il giovane britannico sfiorò la vittoria del GP all’esordio, e solo la sfortuna impedì a Russell di vincere.

Naturalmente con Bottas partente a fine stagione, ci sarà Hamilton a fare coppia con Russell. A meno che (ipotesi non da scartare totalmente) Hamilton non decida di ritirarsi dalla F1 a fine stagione. Soprattutto qualora Lewis riuscisse a vincere l’ottavo titolo in F1.

Sicuramente il complicato inizio di stagione di Bottas, ha convinto i vertici della Mercedes nell’accelerare i tempi per la promozione di Russell dalla Williams. Ma l’inedita coppia Hamilton-Russell rischia di rovinare quel delicato equilibrio interno nel team di Brackley per il 2022. Equilibrio che c’è tuttora e che c’è stato con la line-up Hamilton-Bottas in queste ultime stagioni. Armonia interna che sicuramente ha dato un gran contributo ai numerosi successi Mercedes dal 2017 ad oggi.

Poi altra cosa non da sottovalutare è questa: anticipare l’annuncio di Russell per il 2022 rischia di avere ripercussioni negative nella lotta per il mondiale contro la Red Bull.

Se in casa Mercedes si vuole battere una Red Bull così in forma, beh, serve avere un Bottas carico e consistente in pista. Immaginatevi come potrebbe reagire il finlandese sapendo a metà stagione di non far parte più del progetto Mercedes. Ovviamente Bottas si ritroverebbe demotivato e messo da parte, e di conseguenza non sarebbe più in grado di rendere al massimo delle sue possibilità.

D’altronde episodi simili si sono già visti in passato in F1. Non sarebbe di certo la prima volta. Non sarebbe meglio aspettare fine stagione prima di annunciare la line-up piloti in casa Mercedes per il 2022? Nel quartier generale di Brackley rischiano di farsi un clamoroso auto-goal. Staremo a vedere cosa accadrà da cui alle prossime settimane.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".