F1 | Francia: Verstappen in pole, Ferrari torna alla realtà

La Red Bull di Max Verstappen partirà nuovamente dalla pole position in Francia, in occasione del settimo round di questo mondiale di F1. Dopo Monaco e Baku, invece, la Ferrari torna alla realtà su un circuito che mette in evidenza i limiti e le difficoltà di questa SF21.

Le qualifiche di questo settimo appuntamento di F1 in Francia si concludono con la pole position conquistata da Max Verstappen, che nella giornata di domani partirà accanto a Lewis Hamilton. Dopo due weekend dietro alla Rossa di Charles Leclerc, Red Bull e Mercedes tornano a occupare le prime file della griglia di partenza, continuando a lottare per un mondiale che è ancora alle battute iniziali.

F1 Francia Leclerc

Delusione, invece, per la Ferrari che dopo i risvolti abbastanza positivi di Monaco e Baku partirà rispettivamente dalla terza e dalla quarta fila. Nel corso del Q2, Charles Leclerc ha rischiato di essere escluso dall’ultima fase di questa sessione di qualifiche, mostrando evidenti difficoltà nel migliorare e di allontanarsi dalla zona di eliminazione. Al contrario, Carlos Sainz ha gestito in maniera leggermente diversa la vettura rispetto al suo compagno di squadra, ma non è bastato per regalare un piazzamento più gratificante alla Rossa.

Già dalle prove libere di ieri era evidente come la SF21 manifesti un passo diverso rispetto agli scorsi appuntamenti. Il circuito di Le Castellet non è adatto alle caratteristiche di questa vettura, è un dato di fatto. Se in terra azera la scuderia di Maranello ha avuto quanto meno la gioia di conquistare la pole con il #16 monegasco (visto poi l’andazzo e l’esito della gara), in Francia, forse, potrà nutrire ben poche speranze di fare bene nella giornata di domani.

Il mondiale di F1 di questa Ferrari attualmente è un po’ come le montagne russe. A volte dà l’illusione che vi siano miglioramenti, altre, invece, sembra fare dei passi indietro.

https://twitter.com/F1/status/1406257185424818180?s=20


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher