F1 | Baku: Raikkonen porta l’Alfa Romeo a punti ed entra nella storia

A Baku Raikkonen conquista un punto con l’Alfa Romeo in una gara rocambolesca. Il finlandese con il punto conquistato in Azerbaijan entra nella storia della F1, diventando assieme a Schumacher l’unico pilota ad aver conquistato almeno un punto iridato a distanza di 20 stagioni. “Iceman” permette all’Alfa di mettere più al sicuro l’ottavo posto nei costruttori. Giovinazzi invece è arrivato subito dietro al team-mate finlandese.

In quel di Baku Raikkonen è riuscito ad arpionare un punto iridato. Un’ulteriore boccata d’ossigeno in casa Alfa Romeo Racing, dopo il punto conquistato da Giovinazzi nel GP di Monaco. Con il punto conquistato ieri dal finlandese, l’Alfa consolida così l’ottavo posto nei costruttori, davanti alla Williams ed alla Haas.

Ma il merito per il punto conquistato a Baku, va dato più a Raikkonen che alla monoposto italo-svizzera. In un GP di F1  caratterizzato da numerosi colpi di scena, “Iceman” è stato bravo a tenersi lontano dai guai, arpionando così nel finale di gara un decimo posto inaspettato ad inizio gara.

Molto bello nel finale della corsa è stato il duello tutto finlandese con Bottas, vinto proprio da Raikkonen con un sorpasso di trazione nel tratto centrale della pista di Baku.

Con il punto ottenuto ieri Raikkonen entra di fatto nella storia della F1, conquistando un record molto particolare. Il finlandese assieme al grande Michael Schumacher è l’unico pilota capace ad aver conquistato almeno un punto in F1 a distanza di ben 20 stagioni disputate (Melbourne 2001 – Baku 2021).

Insomma Raikkonen nonostante le 42 primavere sta dimostrando di saper cogliere le opportunità in un GP quando gli si presentano, magari dove tanti altri piloti sbagliano. Probabilmente quello di ieri è stato l’ultimo GP dell’Azerbaijan per Raikkonen, poichè è probabile che a fine stagione lascerà la F1. Salvo ripensamenti ovviamente.

Giovinazzi invece è giunto proprio alle spalle del team-mate finlandese, dopo essere partito dal fondo della griglia. Il pilota italiano dopo il punto conquistato a Monaco, è stato autore di una buona prova anche a Baku, nonostante sia rimasto escludo dalla top-ten.

Probabilmente il contatto con Ricciardo alla ripartenza dopo la bandiera rossa, ha tolto ogni possibilità di un piazzamento a punti per il pilota pugliese. Tuttavia il pilota di Martina Franca si sta meritando la riconferma nel team italo-svizzero per il 2022.

Ora tra due settimane si andrà a correre in Francia sul circuito del Paul Ricard, con l’Alfa che cercherà di confermare i progressi mostrati in questi ultimi GP.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".