F1 | Zapelloni: “Mercedes, a Portimao un passo in avanti importante!”

Umberto Zapelloni, ospite a Pit Talk, ha rimarcato come il Gran Premio del Portogallo abbia mostrato dei reali progressi della Mercedes nei confronti dei diretti avversari.   

 

 

La sfida tra Lewis Hamilton e Max Verstappen è naturalmente argomento di discussione con i nostri ospiti. Come è noto a tutti gli appassionati di F1, nella passata stagione il duello tra i i due è stato molto acceso e quest’anno le prestazioni della Red Bull si sono quasi allineate a quelle della Mercedes. Di conseguenza il duello tra il sette volte campione del mondo ed il pilota olandese si è molto animato e sicuramente terrà incollati alla televisione i telespettatori.

Nei primi due Gran Premi la Red Bull è stata addirittura più competitiva della Mercedes (senza la penalità a Verstappen in Bahrain per i track-limits poteva essere una vittoria che si aggiungeva a quella di Imola). Invece a Portimao la scuderia di Milton-Keynes ha subito un leggero calo di prestazioni nei confronti delle diretta rivale.

Il direttore Umberto Zapelloni commenta:

“Nelle prime due gare Red Bull era davanti ma qui la Mercedes sembra aver fatto un passo in avanti importante! Tuttavia la prestazione cronometrica di Verstappen c’è stata sia sabato che anche nel giro finale in gara, anche se entrambi i giri sono stati cancellati per violazione dei track-limits. Così come Ferrari deve fare le gare perfette, anche Verstappen deve dare il massimo per battere un Lewis Hamilton in questo stato di forma!

Mi sembra che proprio Lewis Hamilton si stia esaltando da questo duello ravvicinato, a Portimao ha fatto una gara veramente perfetta. Invece Max l’errorino l’ha commesso sia quando era davanti a Hamilton – quando ha perso la sua Red Bull – sia in qualifica, ancora con i track-limits…”

Anche Zapelloni sostiene il quasi pari livello tecnico di Red Bull e Mercedes e, con queste premesse, la sfida Hamilton-Verstappen non annoierà di certo i fan della F1. Entrambi i piloti, sono molto forti, coraggiosi e determinati. Difficile dire chi la spunterà adesso ma di sicuro il confronto sarà condizionato anche dalla bontà dei progetti e dai tecnici delle rispettive squadre che daranno tutto per rendere sempre più competitive le monoposto.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: