I corsi MTS tagliano il traguardo anche quest’anno

MTS riesce a tenere i corsi 2020-2021 tutti in presenza e gli studenti sono già operativi nei box dei team MTS – Motorsport Technical School, la scuola per meccanici moto e auto e ingegneri del Motorsport, situata all’interno dell’Autodromo di Monza, è riuscita nella missione di portare a termine i corsi anche quest’anno, nonostante la difficile situazione dovuta alla pandemia.

Con le dovute attenzioni e precauzioni, tutti i ragazzi hanno frequentato i corsi in presenza. Questo ha permesso di non togliere alla loro preparazione l’aspetto pratico che è il punto di forza della scuola. Anche in questo anno accademico 2020-2021, gli studenti MTS hanno raggiunto una preparazione eccellente, ormai nota alle squadre corse di tutto il mondo e di tutte le categorie. Questi risultati sono stati possibili grazie all’altissimo livello dei docenti della scuola, agli interventi esterni di aziende importanti e anche grazie ai team, che nonostante tutto anche quest’anno hanno supportato la MTS con mezzi da corsa importanti. Le squadre corse offrono un supporto sempre 

attivo alla scuola, dando agli studenti la possibilità di fare lezione sulle auto e le moto tecnologicamente più avanzate. Insieme agli altri Team anche la squadra ufficiale Ferrari AF Corse ha messo a disposizione la sua LMP3 che partecipa al Mondiale Endurance (WEC).

Anche quest’anno il placement degli studenti, richiestissimi dalle squadre corse, è stato molto alto. Nuovi team, anche stranieri, si sono rivolti alla scuola e il feedback è stato molto positivo nei confronti dei ragazzi MTS che ora lavorano nei loro box. Tra i ragazzi c’è chi è già capo macchina in Formula 4, quattro ragazzi sono partiti per partecipare al WEC come addetti ai lavori con AF Corse. Mauricio Pinheiro, team manager di Emil Frey Racing in cui ora lavorano 5 dei nuovi meccanici MTS, si è complimentato così:

“Quando abbiamo contattato MTS per far entrare alcuni dei loro studenti nel nostro team, ci aspettavamo un alto livello di motivazione dai giovani studenti e questa è sicuramente la realtà. Tuttavia, ciò che non ci aspettavamo era un tale livello di conoscenza da parte loro. Si sono comportati ad un livello elevato sin dal primo giorno e hanno affrontato molto bene le esigenze del Motorsport. Siamo molto contenti di tutti gli studenti che abbiamo ricevuto da MTS e speriamo di continuare una partnership produttiva nei prossimi anni, per avere giovani meccanici e ingegneri appassionati e soprattutto ben preparati”.

Entusiasmanti anche le esperienze che stanno vivendo i ragazzi che hanno terminato il Corso Meccanico Moto Racing MTS, impegnati in vari campionati e in un progetto nuovo con Aprilia: il Trofeo RS660. Quattro meccanici sono attualmente impiegati nel Trofeo RS660 Aprilia con BK Corse, insieme a loro un ragazzo del Corso per Telemetristi ha avuto la possibilità di vivere la stessa esperienza applicando direttamente sul tracciato di pista le nozioni apprese durante il Corso in MTS.

Nel CIV sono svariati i Team che ospitano i nostri studenti ogni anno, un numero in crescendo che ci riempie di orgoglio e tenacia per riuscire a realizzare i desideri dei nostri ragazzi. Massimiliano Morlacchi, Team Manager di Team MMR e BK Corse, ha condiviso con noi il suo pensiero:

“Con MMR da ormai due o tre anni a fine anno prendiamo sempre due ragazzi che escono dal Corso di Meccanica Racing Moto di MTS e vengono inseriti nel nostro organico come apprendistato nel primo anno per fargli fare l’esperienza vera e propria del mondo racing sul campo gara. Dopo di che viene offerta loro la possibilità di essere nell’organico fisso lavorativo del team per l’anno successivo. La novità è che da quest’anno abbiamo creato un’altra struttura con un’altra società che è BK Corse e abbiamo richiesto alla MTS di avere anche un gruppo di 5 meccanici racing, da inserire nelle strutture PK Corse per il trofeo Aprilia, e un gruppo di 3 telemetristi. Posso dire con piacere che tutti i ragazzi, dal primo all’ultimo, a fine stagione riescono ad essere perfettamente autonomi. Sono molto dinamici, sanno perfettamente dove mettere le mani e sono sempre puntuali e precisi. In particolare, i ragazzi di quest’anno sono molto avanti come bagaglio tecnico e come praticità di lavoro”.

Inoltre, anche quest’anno il Team Gresini ospiterà per uno stage uno studente, Daniel De Lucia che ha vinto la borsa di studio messa in palio da Total Italia. Eugenia Capanna, CEO di MTS, è molto soddisfatta e ha dichiarato:

“Non è stato un anno facile ma io con il mio team ce l’abbiamo messa tutta per fare in modo che i corsi partissero e andassero avanti con tutti in presenza. Mai come quest’anno li abbiamo visti tanto coinvolti emotivamente, fino alle lacrime al momento di salutarci. Gli studenti di questo anno difficile hanno trovato nella scuola MTS la motivazione per continuare a credere nel loro futuro e un’oasi di quasi normalità.”

Tutto lo staff, nel frattempo, ha continuato a lavorare su progetti e novità per il futuro. MTS non si ferma mai: sta già lavorando alla nuova “Palestra della Meccanica”, un progetto unico in collaborazione con USAG e OMCN ancora tutto da svelare.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: