F1 | Ferrari: “Pronti ad una gara aperta”

 F1 – La qualifica del Gran Premio del Portogallo si è confermata combattuta come è sempre stato fin qui in questa stagione, con almeno una dozzina di vetture in grado di lottare per le posizioni dalla terza fila dello schieramento in giù. Il sabato è stato all’altezza delle aspettative, con Carlos Sainz quinto e Charles Leclerc ottavo, e analizzando il risultato c’è più di un aspetto positivo da tenere presente.

Due piloti qualificati. Per la seconda volta in tre gare la Scuderia Ferrari Mission Winnow è stata in grado di qualificarsi con entrambi i piloti alla fase finale della qualifica, impresa che oggi, su una pista difficile, caratterizzata dal basso grip e dalle condizioni in continua evoluzione anche a causa del vento – che cambiava di intensità e direzione di minuto in minuto –, è riuscita solo alle due squadre che lottano davanti al gruppo.

Leclerc al via con le Medium. Charles, il giro perfetto nella qualifica odierna lo ha piazzato nella Q2, quando è stato in grado di passare il turno con la mescola Medium, come solo i piloti dei due team di vertice. Nella fase finale, invece, il monegasco ha fatto subito registrare un tempo discreto (1’19”306) ma non è riuscito a migliorarsi nel secondo tentativo. La possibilità di partire con gomma Medium – probabilmente la più adatta in ottica gara – dovrebbe però permettere a Charles di avere un vantaggio durante la corsa, quando gli avversari diretti davanti a lui saranno costretti a fermarsi.

La fiducia di Carlos. Per la prima volta in questa stagione, una Ferrari non parte in seconda fila, ma è anche vero che nelle prime due gare almeno uno tra i piloti due team più performanti era sempre incorso in qualche errore, lasciando a disposizione la quarta posizione sulla griglia. A Portimão non è accaduto, e la Ferrari si è dunque confermata come terza forza del sabato. Questa volta a brillare nei minuti conclusivi è stato Carlos che è riuscito ad essere il migliore del gruppo di centro sia nel primo che nel secondo tentativo, assicurandosi così col tempo di 1’19”039 la quinta piazza sulla griglia di partenza.

Sainz

È stata una qualifica molto tirata qui a Portimão. C’era molto vento e le condizioni non erano ottimali, ma sono contento di come è andata. In pista mi sono sentito subito a mio agio, e le scelte che abbiamo fatto in termini di assetto si sono rivelate azzeccate.
L’aspetto più positivo è che l’approccio che abbiamo adottato sembra stia funzionando, e così il feeling con la macchina è migliorato sessione dopo sessione. C’è ancora margine di miglioramento, ma oggi abbiamo fatto un bel passo avanti, e non posso che esserne contento.
Avrei preferito entrare in Q3 con le Medium. Avevo un buon ritmo con quella mescola, e se non avessi trovato del traffico nel mio secondo giro lanciato sarei stato al sicuro. Visto però che avevamo ancora un set di Soft dopo il primo run di Q1, abbiamo deciso che era meglio non correre rischi inutili e le abbiamo montate. Una volta entrati nella top ten, grazie a un paio di buoni giri ci siamo guadagnati la quinta posizione.
Queste gomme ci daranno un po’ di svantaggio in gara, ma se riesco a fare una buona partenza e a gestire bere le gomme credo che potremo lottare per dei buoni punti. Hasta mañana

 

Leclerc

La mia prestazione in Q3 non è stata sufficientemente buona e io non mi sono sentito al livello delle mie aspettative. Oggi in pista era piuttosto difficile per tutti, forse io ho spinto un po’ troppo e di conseguenza il posteriore della vettura si muoveva come è successo nel mio secondo tentativo.
Guardando agli aspetti positivi, sono stato in grado di fare un buon lavoro con le gomme Medium in Q2 e questo dovrebbe darmi un vantaggio domani, specie nella fase iniziale. Infatti abbiamo visto molto graining sulle Soft nel corso delle prove libere e quindi spero che ne beneficeremo dal momento che le vetture intorno a me prenderanno il via proprio con quella mescola.
Siamo tutti molto vicini in termini di prestazione e credo che chi farà meno errori domani potrebbe ritrovarsi davanti.

 

Mekies:

Tutto sommato, una qualifica abbastanza in linea con le aspettative della vigilia. Su una pista molto difficile da interpretare e con un vento dispettoso, abbiamo ottenuto un buon risultato, piazzando entrambi in piloti in Q3, come solamente altre due squadre hanno saputo fare. Oggi Carlos ha fatto un ottimo lavoro, soprattutto in Q3, massimizzando il suo potenziale.
Charles non è riuscito a fare altrettanto nella fase decisiva ma la sua bella prestazione in Q2 gli consentirà di cominciare la gara con le Medium, un vantaggio sulla carta importante in termini di strategia rispetto ai nostri avversari diretti.
In questo inizio di stagione, su tre piste differenti e in condizioni molto diverse fra loro, siamo costantemente nella parte alta del gruppo di centro, piazzando sempre un nostro pilota davanti agli altri concorrenti: era il nostro obiettivo in termini di prestazione assoluta e lo stiamo raggiungendo, anche se siamo consapevoli che dovremo lavorare duramente per confermarci Gran Premio dopo Gran Premio. Dobbiamo ora trasferire questo potenziale anche in gara: sarà l’obiettivo di domani.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: