F1 | Portimao è regno di Hamilton, Ferrari quasi doppiata

L’ennesima prova di forza di Hamilton permette all’inglese di portare a casa la gara di Portimao, in Portogallo, gara che la Mercedes sembrava sempre avere in pugno. Molto male la Ferrari, sesta con Leclerc e fuori dai punti – e quasi doppiata – con Sainz. 

Testo a cura di Francesco Svelto

Audio a cura di Alessandro Francese

Il Gran Premio del Portogallo a Portimao, nel bellissimo polmone verde nella regione dell’Algarve, è ancora appannaggio di Lewis Hamilton che raggiunge – con una gara solida ed efficace – la novantasettesima (97!) vittoria della sua carriera. In realtà è una prova di forza della Mercedes che mostra i muscoli alla Red Bull per tutto il weekend.

 

 

In gara non c’è stata molta storia, l’affare è sempre stato quasi affare interno ai due delle vetture in nero. Nella prima parte di gara era Bottas a stare davanti poi Hamilton si è preso la vetta con un sorpasso molto veemente e forse facilitato da Bottas, non si capisce se per team-order o per vera efficacia della manovra del campione del mondo in carica.

La Red Bull sempre a ridosso, sempre abbastanza vicina ma mai abbastanza per impensierire i leader (Lewis Hamilton nella fattispecie). Forse ci si aspettava di più dagli austriaci soprattutto in termini di gap sul giro, tuttavia per strategia di gara e per un problema dichiarato al motore di Bottas, Verstappen riesce ad issarsi al secondo posto finale e limita i danni per la classifica piloti.

 

 

Ferrari estremamente deludente oggi, con Leclerc che riesce alla fine a stare davanti al compagno (per tutte le sessioni fino ad inizio gara era stato esattamente il contrario, segno che per il monegasco c’era davvero qualcosa che non andava sulla sua macchina).

Ma se Leclerc arriva al traguardo al sesto posto e staccato di 55 secondi, proprio Sainz è stato protagonista di una gara che dire deludente forse è poco. Arrivato undicesimo, il distacco è di quasi 1 minuto e 20 secondi, ovvero il giro stesso del circuito di Portimao. In altri termini, la Ferrari è finita quasi doppiata e Lewis Hamilton, sul traguardo, era quasi in scia alla Rossa nr.55.

Giornata nella quale si sono viste ancora le mancanze del motore di Maranello (ancora la famosa questione che con DRS aperto la Ferrari non raggiunge un motore Mercedes a DRS chiuso) e che pone le quote Ferrari decisamente al ribasso in ottica della classifica costruttori.

Di seguito vi proponiamo il riepilogo audio della gara:

Ascolta “Cronaca del GP del Portogllo 2021” su Spreaker.

Ordine di arrivo del GP del Portogallo 2021:


Francesco Svelto

Non un tifoso della F1... ma un appassionato di tutto ciò che è pure-racing a 4 ruote! Nota bene, ho scritto "pure-racing".

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: