F1 | Nurburgring: Alfa Romeo torna a punti grazie a Giovinazzi

Al Nurburgring l’Alfa Romeo torna nuovamente a punti per merito di Antonio Giovinazzi, decimo al traguardo. L’italiano con una gara molto concreta, probabilmente si è forse guadagnato la conferma per il 2021, a fianco di Raikkonen. Per il finlandese oggi invece, una gara incolore con tanto di penalità per aver tamponato in gara Russell.

Finalmente l’Alfa Romeo è tornata a punti dopo tanti GP d’assenza. Si è dovuto aspettare il GP dell’Eifel sul circuito del Nurburgring per rivedere l’Alfa Romeo in top-ten. Ed il merito va tutto alla grande gara di Antonio Giovinazzi, con l’italiano che ritorna a marcare punti dopo un lungo digiuno. Era dal round inaugurale in Austria che il pilota pugliese non andava a punti.

In F1 si sa bene che quando si presentano certe occasioni vanno sfruttate al massimo, ed Antonio ieri l’ha sfruttata pienamente l’occasione.

Giovinazzi dopo aver centrato la Q2 nella giornata di sabato, è stato autore di una grande gara. Ancora una volta al via il pugliese ha guadagnato ben quattro posizioni, confermandosi uno dei migliori in F1 alle partenze.

Poi tenendo poi un buon ritmo lungo tutto il GP. L’italiano si è tenuto lontano dai guai, e sfruttando anche i ritiri altrui ha concluso la gara in decima posizione.

Probabilmente senza l’ingresso della safety car nel finale della corsa, Giovinazzi avrebbe portato a casa più punti. Ma così sono le corse, l’importante è aver rivisto qui al Nurburgring l’Alfa ed Antonio nuovamente in top-ten. Ma questo punto iridato per il pugliese, non conta tanto per quel che riguarda la classifica piloti o costruttori, bensì conta per il fatto che la riconferma dell’italiano in Alfa per il 2021 si avvicina ulteriormente dopo il GP dell’Eifel (Schumacher permettendo).

Dopo quanto visto di buono a Sochi, l’italiano ha mostrato anche qui al Nurburgring il suo stato di forma. Nel corso di quasi tutto il weekend, Giovinazzi è sempre stato più veloce del team-mate Raikkonen.

Parlando del finlandese invece, nel giorno del suo record di presenze in F1 (ben 323 GP) Raikkonen non è andato oltre il dodicesimo posto. Una gara deludente da parte di “Iceman”, colpevole anche di aver tamponato il povero George Russell nel tentativo di sorpassare l’inglese della Williams in curva 1.

Di conseguenza, i commissari hanno inflitto una penalità di 10″ al finlandese. Poi come se non bastasse nel crash con Russell, Raikkonen ha danneggiato la sua vettura, guidando per gran parte della corsa con la monoposto danneggiata.

Ma nonostante una GP dell’Eifel incolore, per Raikkonen dovrebbe arrivare il prolungamento del suo contratto in Alfa per il 2021. Perchè nonostante le ultime prestazioni non all’altezza, l’esperienza del finlandese per far crescere il team italo-svizzero è fondamentale. E questo, pure il team principal Frederic Vasseur lo sa bene!

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".