F1 | Sainz: “Non sono pentito di aver firmato con la Ferrari”

Carlos Sainz parla delle prospettive sul suo futuro in Ferrari: una scelta di cui non si pente, anzi ne è estremamente convinto e non vede l’ora di regalare entusiasmo ai Tifosi. Le sue aspettative? Vincere… ma dal 2022!

Crisi o tempesta poco importa, fatto sta che quello della Rossa è uno dei periodi più bui della sua storia. Nonostante la situazione, Carlos Sainz non ha perso l’entusiasmo di far parte del team di Maranello il prossimo anno. A suo dire non si pente di aver detto di sì alla Ferrari. Ciò che rafforza questa sua convinzione è il supporto che proviene dagli appassionati: “Sento già l’entusiasmo dei Tifosi. Il modo in cui mi avvicinano quando esco dall’hotel.” Ha dichiarato il pilota della McLaren: “Sono momenti brevi, ma le persone ti trovano e ti trasmettono buone energie. Quello che ho già sperimentato questo fine settimana aumenta la mia aspettativa di entrare a far parte della squadra con questa immensa storia“.

Sainz non è preoccupato per le prospettive della Rossa che sicuramente non saranno grandiose nemmeno nel 2021. Una cosa è certa: non mette in discussione la sua scelta, anzi, pensa che sia un’occasione da prendere con entrambe le mani. “Non credo che ci sia mai un brutto momento per andare alla Ferrari. La Ferrari è un’esperienza così unica e un posto così speciale per un pilota di Formula 1. Non dirai mai: non voglio andare alla Ferrari“. Insomma, ne è così convinto che questa per lui è una scelta che farebbe altre cento volte.

Il 26enne spagnolo parte, però, con i piedi per terra, in quanto ha già dichiarato di non aspettarsi di poter vincere nel 2021. Il dominio Mercedes è fin troppo cristallizzato e incontrastabile per avere questo tipo di possibilità, ma egli stesso afferma che il 2022 potrebbe essere un punto di svolta per il Cavallino Rampante. Sainz ancora prima di vestire in rosso ripone fiducia al cento per cento nel team che “sa come costruire ottime macchine da corsa“.

Nonostante la crisi (scusate, la tempesta!) il pilota spagnolo è ottimista per quanto riguarda il suo futuro a Maranello. Ciò che in realtà lo rende nervoso è il suo presente in McLaren, con cui quest’anno ha perso trenta punti. Ultimo episodio eclatante è stato il ritiro anticipato nello scorso appuntamento di F1 in Belgio, in cui per dei problemi alla propria vettura non ha potuto prendere parte alla gara.

Non ci sono dubbi, Sainz non è pentito della sua scelta e da quanto dice si sente già un pilota della Ferrari. Ciò che ci auguriamo è che non ci ripensi in futuro, dal 2022 per l’appunto.


Maria Iuliano

Classe 1996, capelli rossi come la Rossa, poliglotta e amante della Formula 1. Cresciuta con il mito di Schumacher, cerco di trasmettere la mia passione con le parole. "Ho sempre creduto che non ci si debba mai, mai arrendere, e continuare a lottare anche quando c'è una piccola, piccolissima chance". - Michael Schumacher