F1 | Dan Ticktum è convinto di poter arrivare nel circus

Dan Ticktum dopo essere stato appiedato da Helmut Marko e dai programmi junior Red Bull punta a rilanciare la sua carriera. L’inglese ha buone probabilità di essere in F2 nel 2020 con il team DAMS. L’eventuale approdo in F2 può essere il trampolino di lancio verso la F1 per Ticktum?

Dan Ticktum non ha certo vissuto una stagione positiva per quel che riguarda la sua carriera motoristica. L’inglese è passato nel giro di pochi mesi da papabile pilota di F1 con la Red Bull per il 2019, ad essere appiedato dal programma giovani piloti della casa anglo-austriaca. Dopo che Ticktum non aveva ottenuto i punti necessari per ottenere la Superlicenza per correre in F1, il britannico è stato mandato in Super Formula nel Sol Levante per fare esperienza.

Ma solo dopo tre gare in Super Formula, Ticktum è stato tagliato a giugno da Helmut Marko.

Con l’inglese che si è trovato all’improvviso senza più uno straccio di contratto con il programma giovani della Red Bull.

Da giugno in poi il pilota nativo di Londra ha lavorato duramente per cercare una sistemazione valida in ottica 2020. E salvo sorprese, Ticktum nel 2020 correrà in F2 per il team DAMS. Campionato in cui ritroverà il suo gran rivale della F3 europea Mick Schumacher.

Il due volte vincitore del GP di Macao ai microfoni di Autosport, ha parlato di questa opportunità della F2 per il 202o. Ticktum anche se non è entrato troppo nel dettaglio per ovvi motivi, ha detto di essere fiducioso per il proseguo della sua carriera. Al tempo stesso l’inglese ha anche specificato che qualora non fosse convinto delle sue possibilità di arrivare in F1 si sarebbe già ritirato dalle corse.

” Abbiamo delle opportunità per il prossimo anno, ma non posso dire nulla al momento. Molte persone sanno cosa farò, lo dirò molto presto. L’obiettivo finale è la F1, lo è stato fin dai miei esordi e, se non potrò andare in F1, penso che lascerò il motorsport ad essere onesto. Non saprai mai se avrai delle offerte dalle altre categorie, ma al momento il mio unico obiettivo è la F1. Sono sempre stato realistico e se non pensassi che sia possibile, penso che avrei già smesso. Penso che sia ancora realistico.”

Il pilota britannico nel 2018 ha mostrato al mondo intero il suo enorme talento, perdendo solo all’ultimo il campionato della F3 europea a favore di Mick Schumacher. Il prossimo anno Ticktum potrà ripartire da zero. Di certo non sarà semplice primeggiare da rookie in un campionato così tosto come quello della F2.

Ma l’inglese dentro di se, non vedrà l’ora di dimostrare alla Red Bull ed a Helmut Marko di essersi sbagliati nell’averlo lasciato a piedi nel corso del 2019. Ve lo immaginate Marko come si mangerebbe le mani qualora Ticktum dovesse andar forte da subito in F2? Il team DAMS inoltre è una delle scuderie più forti presenti nel campionato cadetto. Dunque per il ventenne pilota londinese ci sono tutti i buoni propositi per far bene, e per rilanciare la sua carriera.

 Ticktum sa che l’anno prossimo sarà fondamentale. L’obiettivo sarà quello di andar forte sin da subito, poi per il resto si vedrà. E’ chiaro che qualora dovesse emergere il suo talento (già visto in F3) in F2 le squadre di F1 si farebbero avanti. E tra queste, perchè no, potrebbe rifarsi sotto anche la Red Bull dopo averlo “tagliato” dal programma giovani. Come sottolineato dallo stesso Ticktum ai microfoni di Autosport.

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".