F1 | Haas: tra Grosjean ed Hulkenberg spunta Wehrlein

Il team Haas dovrà decidere chi sarà il compagno di Magnussen per la prossima stagione. Il team principal Steiner sceglierà uno tra Grosjean ed Hulkenberg, anche se a fare da terzo incomodo potrebbe esserci anche Pascal Wehrlein.

La Haas sta affrontando una stagione ben al di sotto delle aspettative. La scuderia americana ha raccolto solamente 26 punti in ben 14 GP sin qui disputati. Chiaramente la monoposto non è stata all’altezza delle principali avversarie, anche se la colpa va data in parte anche ai due piloti.

Sia Magnussen che Grosjean si sono resi protagonisti di episodi poco piacevoli in pista, compresi alcuni duelli in pista tra loro (Hockenheim per esempio). E come ben si sa, la pazienza del team principal Gunther Steiner ha un limite (giustamente).

A tale proposito Steiner sta già pensando in ottica 2020 quale decisione prendere per quel che riguarda la line-up dei due piloti. Al fine di evitare di danneggiare nuovamente gli interessi del team come già accaduto quest’anno. Con punti sicuri gettati al vento per manovre poco ortodosse dei due piloti di casa Haas.

Il team principal altoatesino sembra essere sicuro sulla conferma di Kevin Magnussen per il 2020, mentre la posizione di Romain Grosjean è molto più instabile. Il francese non gode più della fiducia da parte del team, per i suoi numerosi errori in pista oltre che i duelli “pazzi” con il compagno danese.

Come è ben noto da diverso tempo, Grosjean potrebbe essere sostituto da Nico Hulkenberg. Con il pilota tedesco svincolato dalla Renault dopo che la casa francese ha annunciato l’ingaggio di Ocon per la prossima stagione. Ma a fare compagnia a Grosjean ed Hulkenberg per il sedile della Haas per la prossima stagione si sarebbe aggiunto anche Pascal Wehrlein.

L’ex pilota della Manor si sarebbe offerto alla corte di Steiner per la prossima stagione, anche se il team principal della scuderia americana avrebbe detto già no a Wehrlein. Il motivo? Semplice, Steiner vuole un pilota d’esperienza nella sua squadra, come Hulkenberg appunto, o come Grosjean. Però forse, un pilota dal gran talento (forse sottovalutato dal circus) come Wehrlein porterebbe aria nuova all’interno della Haas, oltre che un gran manico. E se lo stesso Steiner cambiasse idea su Wehrlein? L’ex pilota junior della Mercedes meriterebbe certamente una seconda chance in F1.

Sta di fatto che la decisione per la scelta del team-mate di Magnussen per il 2020 verrà con molta probabilità presa nei prossimi giorni, anche se la prima scelta per la Haas ricadrebbe su Hulkenberg. Il tedesco ha sia l’esperienza, sia la velocità per poter far bene nel team a stelle e strisce.

Mentre Grosjean sembra essere tornato quel pilota dei primi anni in F1 con la Lotus, quando ne commetteva di tutti i colori. A dir poco clamoroso è stato l’errore commesso dal francese a Silverstone, quando Grosjean nel corso delle libere del venerdì andò a sbattere appena uscito dalla pit-lane. L’ex Lotus rischia davvero il posto a favore del vincitore della 24 ore di Le Mans del 2015. Insomma, tutti gli indizi sembrano portare proprio ad Hulkenberg come futuro compagno di squadra di Magnussen alla Haas nel 2020. Vedremo quale sarà la decisione finale in merito.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento