F1 | Belgio: Alfa Romeo, disfatta con entrambi i piloti

L’Alfa Romeo in Belgio getta all’aria una potenziale gara da punti con entrambe le monoposto. Il GP di Raikkonen è stato condizionato al via dal tamponamento subito da parte di Verstappen, mentre Giovinazzi per un suo errore è andato a sbattere sulle barriere quando era nella top-ten.

L’Alfa Romeo Racing lascia il Belgio letteralmente a mani vuote, senza aver raccolto nulla. Davvero un peccato per il team italo-svizzero, perché c’erano tutte le premesse per fare punti con tutte e due le vetture.   Però tra sfortuna ed errori, la squadra diretta da Vasseur non è riuscita a racimolare nemmeno un punto. Già in qualifica si era capito che il weekend belga non era di certo tra i più fortunati della stagione per l’Alfa, con la power-unit in fiamme sulla macchina di Giovinazzi nel corso delle qualifiche, anche se Raikkonen è riuscito a qualificarsi in sesta posizione dietro a Verstappen.

Proprio l’olandese della Red Bull al via ha tamponato Raikkonen alla Source, danneggiando il fondo della vettura del finlandese. Raikkonen era nettamente davanti a Verstappen, ma quest’ultimo è tornato in versione “MadMax” dando il tutto per tutto alla prima curva.

Il risultato è stato questo: Verstappen out subito dalla gara, e Raikkonen solamente sedicesimo. Dietro anche alla Williams di Russell.

Davvero un peccato, poiché il finlandese è stato la vittima della troppa foga da parte di Verstappen. Raikkonen aveva davvero una monoposto da punti qui a Spa, e considerando come si è sviluppata la gara, la top-5 non sarebbe stata impossibile.

Ma se “Iceman” non ha avuto nessuna colpa di quanto gli è successo al via, non si può dire lo stesso per il team-mate Antonio Giovinazzi. Il pilota di Martina Franca è stato autore di un’ottima gara, sino a poche tornate dal termine del GP.

Giovinazzi stava portando a casa punti preziosi per lui e per il suo team in nona posizione. Ma l’italiano nel corso del giro 43 all’uscita di Pouhon ha perso il controllo della sua Alfa, andando ad impattare in maniera violenta contro le barriere.

Fortunatamente Giovinazzi non ha riportato nessun tipo di danno fisico, ma moralmente questo incidente potrebbe influire negativamente per il resto della stagione. Potevano essere due punti molto importanti per Antonio. Per il suo morale, per quello della sua squadra. Specie a ridosso del GP di casa a Monza tra sette giorni.

C’è da sperare che l’uscita di pista in Belgio dell’italiano non abbia nessun tipo di ripercussione da parte del team per quel che riguarda il rinnovo del contratto di Antonio. Tuttavia Giovinazzi potrà rifarsi già tra sette giorni nel GP d’Italia, con la speranza che anche i tifosi a Monza diano una mano ad Antonio a cancellare la gara di Spa. Con un grosso tifo dagli spalti, visto che noi italiani in questo riusciamo ad essere sempre i migliori (o quasi).

Alberto Murador


Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".