F1 | “La Ferrari ha le carte in regola per far bene”

La Ferrari ha dimostrato di avere una monoposto molto performante nei recenti test di Barcellona, anche se è emerso qualche problema d’affidabilità sulla SF90. In vista di Melbourne la rossa punterà senza dubbio alla vittoria. Sull’argomento, è intervenuto Paolo Ciccarone ai microfoni di Pit-Talk.

Ascolta “Pit Talk – Ing. Scalabroni e Paolo Ciccarone, che Ferrari vedremo in Australia” su Spreaker.

La Ferrari al pari della Mercedes è la monoposto che parte con i favori del pronostico in vista di Melbourne. Nelle otto giornate di test invernali al Montmelò, si è vista una SF90 molto performante sin dal primo giorno, con una certa facilità nel trovare i tempi sin da subito senza forzare mai. Un campanello d’allarme nel team di Maranello tuttavia arriva sul fronte dell’affidabilità della rossa. Ed in vista di Melbourne, si sa quanto l’affidabilità sia fondamentale. Sull’argomento è intervenuto Paolo Ciccarone ai microfoni di Pit-Talk.

”  La Ferrari non l’ho mai vista così preparata in inverno da molto tempo a questa parte. Ho l’impressione che abbiano fatto un gran lavoro a livello di bilanciamento, a livello di sviluppo. Insomma, hanno le carte in regola per fare bene. ”

La Mercedes invece ha seguito un lavoro differente da quello del team di Maranello. Come ribadito dal giornalista di RMC motori, la casa di Stoccarda ha lavorato su due progetti differenti. Dalla prima alla seconda sessione, la Mercedes ha lavorato su due diverse tipologie di monoposto. E non su un grosso nuovo pacchetto aerodinamico-telaistico portato nel giro di pochi giorni come sostenuto da alcuni.

Tornando alla Ferrari invece, come ribadito prima resta il punto di domanda dell’affidabilità. Per esempio i problemi legati al surriscaldamento degli scarichi. Ciò nonostante Ciccarone resta fiducioso sulle potenzialità della rossa per il round inaugurale di Melbourne. In pratica se si realizza una macchina veloce, ma poco affidabile, si può sistemare, ma al contrario è più difficile rendere una monoposto affidabile più veloce.

Insomma stando a quanto visto dai test, la Ferrari è sulla carta leggermente più veloce rispetto alla Mercedes, ma la casa tedesca ha il vantaggio di avere una vettura più affidabile. E nonostante le voci che affermano che la W10 si sia nascosta un po’ per quel che riguarda il “time attack”, è intervenuto Ciccarone:

” Beh no, direi che bene o male i loro riscontri li hanno avuti tutti. Al momento i tre millesimi tra Hamilton e Vettel sono più o meno un indicatore reale. Come dire che le due macchine sono più o meno allo stesso livello. ”

Il giornalista di RMC motori ha poi affermato che sia Ferrari che Mercedes tramite l’uso della telemetria a loro disposizione, conoscono a vicenda i pregi ed i difetti delle due monoposto. Per avere i primi veri riscontri si dovrà attendere Melbourne, per capire chi è davvero davanti. Sia Ferrari che Mercedes andranno in Australia con l’intento di vincere il GP. Senza dimenticarci del binomio Red Bull-Honda, con il team anglo-austriaco molto convincente sopratutto sul passo gara.

” Red Bull gran macchina. C’è qualche dubbio per quanto riguarda il motore Honda. Però hanno girato a lungo, non hanno avuto il minimo inconveniente. Per cui diciamo che bene o male come hanno chiuso l’anno scorso, così dovrebbero cominciare quest’anno. “

Sicuramente una battaglia a tre con Mercedes, Ferrari e Red Bull è quello che tutti si augurano. Tutto ciò renderebbe il mondiale ancor più avvincente. E da quanto visto nei recenti test invernali, e dalle dichiarazioni rilasciate dai piloti delle tre scuderie, i pretesti per un triello sembrano esserci. Meno di due settimane, e le carte saranno scoperte.

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento