GP Canada, per Vettel e la Ferrari uno snodo cruciale della stagione 2018

La Ferrari di Vettel piazza la pole position. Un’occasione da non perdere per invertire una tendenza sfavorevole alla vettura di Maranello.

di Giulio Scaccia

Un circuito che evoca ricordi, a volte dolci, sicuramente lontani. Il circuito Gilles Villeneuve di Montreal ha visto una lotta serrata per la pole position. Alla fine ha prevalso Sebastian Vettel, con la sua Ferrari. Per il tedesco la pole numero 54, con una Ferrari che non partiva al palo esattamente 17 anni fa con Michael Schumacher e che non vince in Canada dal lontano 2004, sempre con il tedesco.

Ieri Vettel è stato perfetto, dopo un venerdì difficile, di scarso feeling con la sua SF71H, con difficoltà di inserimento all’avantreno, quasi che si fosse tornati ad inizio mondiale. Invece il tedesco ha fatto una Qualifica da campione, migliorandosi costantemente e nel Q3 ha piazzato il colpo decisivo. Tra il primo e il sesto, Ricciardo, un distacco di 0,352.

La Ferrari deve vincere, per invertire una tendenza, per spezzare il perfetto equilibrio di vittorie tra Mercedes, Red Bull e proprio la Ferrari. Hamilton vanta sei vittorie su questa pista ma non è sembrato a suo agio, forse a causa del motore della sua Mercedes, che ha sulle spalle sei week end di gara. La casa di Stoccarda doveva portare l’evoluzione, rimandata in quanto non ha superato i test di affidabilità. La Rossa invece ha portato la sua nuova PU, che sembra dia anche qualche cavallo in più.

Vettel ha l’obbligo di fareuna gara perfetta, il muretto ed i box devono essere perfetti, per battere una concorrenza agguerrita e ridurre la distanza dalla vetta. La Rossa, come la Mercedes partirà con le UltraSoft, con una probabile strategia ad una sosta, mentre la Red Bull avrà la Hypersoft. Anche se le Pirelli di quest’anno sono di granito e la possibiltà di una strategia a due soste per la vettura di Milton Keynes sono tutte da verificare.

Intanto Seb si gode il momento. Ecco le sue dichiarazioni di ieri al termine delle prove:

La macchina era fortissima oggi. Sono molto contento per il pubblico e per i fan della Ferrari, che sono tantissimi qui. Nel secondo tentativo ho trovato qualcosa in più. Mi piace questa pista, la pole con la Ferrari qui ha un significato speciale. Vuol dire tanto Gilles Villeneuve per la Ferrari qui, nel suo paese e nel suo circuito.

Partenza ore 20,10 ora italiana. Il GP del Canada può essere una gara chiave per il mondiale. Se Vettel vincerà, la Ferrari rilancerà le sue quotazioni. Dovesse vincere Hamilton, pur con una PU a fine corsa, sarebbe non un colpo decisivo ma uno snodo chiave di un mondiale che ancora deve scrivere pezzi importanti della sua storia.

 

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore. @GiulioScaccia - giulio.scaccia@f1sport.it

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com