F1 | Test 2017 Day 2: Raikkonen e la Ferrari al top
 

 


F1 | Test 2017 Day 2: Raikkonen e la Ferrari al top

La Ferrari con Kimi Raikkonen davanti a tutti nella seconda giornata di test al Montmelò. Subito dietro il finlandese la Mercedes con Hamilton e Verstappen con la Red Bull. Ancora grossi problemi in casa McLaren Honda.

Il duello Ferrari vs Mercedes dopo queste prime due giornate si porta sul 1-1 pari. Se ieri è stata la Mercedes con Hamilton il più veloce, oggi il più rapido di tutti è stato Kimi Raikkonen con la Ferrari. Anche se si tratta solamente di test, ci sono segnali positivi per la Scuderia di Maranello. Il finlandese è stato il più rapido di tutti in 1’20″960 con la mescola soft, mentre Hamilton ha girato in 1’20″983 con la super-soft.

Altra lato positivo in casa Ferrari sono le tornate effettuate da “Iceman”, ben 108. Ad ogni modo la Mercedes è riuscire a compiere 100 tornate con Valtteri Bottas (settima posizione per il finnico), impegnato in diversi long-run con la sua W08. Il compagno di squadra Hamilton in mattinata è riuscito a percorrere 66 tornate, prima di cedere il sedile al team-mate.

In terza posizione troviamo la Red Bull con Verstappen. L’olandese ha effettuato 89 tornate con un best lap in 1’22″200 con la mescola soft. Dietro al giovane Max c’è la sorpresa di giornata, ovvero la Haas con Kevin Magnussen. Per la scuderia americana un’ottima e produttiva giornata in pista, dato i 118 giri effettuati dal danese.

A completare la top-5 il francese Ocon con la Force India motorizzata Mercedes. Per il pupillo della casa tedesca 86 passaggi completati, distante circa 1″5 dalla Ferrari di Raikkonen. Ocon tra le altre cose ha provocato una bandiera rossa in mattinata per un’uscita di pista alla curva 10.

A poco meno di 2″ dalla vetta troviamo la Toro Rosso con Kvyat in sesta posizione. Per il russo 86 passaggi effettuati, a dimostrazione che la scuderia di Faenza sta trovando poco alla volta l’affidabilità. In ottava posizione Jolyon Palmer con la Renault con un best lap in 1’24″139 utilizzando la mescola soft. L’inglese nonostante abbia girato quasi esclusivamente nel pomeriggio, è riuscito comunque a portare a termine 53 tornate.

Inizio sfortunato per il nostro Antonio Giovinazzi all’esordio con la Sauber in questi test, in sostituzione di Wehrlein. Il terzo pilota della Ferrari dopo solo due giri ha dovuto interrompere la sua sessione per un problema alla power-unit nella sua monoposto. Nonostante l’italiano sia rimasto bloccato per tutta la mattinata, è riuscito comunque ad inanellare 67 giri, con un best lap in 1’24″617 utilizzando la mescola soft.

A chiudere la classifica troviamo le due delusioni di giornata, ovvero la McLaren con Vandoorne e la Williams con Stroll. Il pilota belga della scuderia inglese è stato costretto ad un lungo stop per gli ennesimi problemi d’affidabilità sulla power-unit Honda. Solamente 40 tornate compiute da Vandoorne, davvero troppo poche per poter sviluppare la monoposto.

Discorso diverso per Lance Stroll, con il rookie della Williams che ha pagato a caro prezzo un errore di inesperienza. Il canadese uscendo di pista ha danneggiato l’unica ala anteriore disponibile in casa Williams, concludendo anzitempo la sua sessione odierna di test.

Di seguito la tabella dei tempi di giornata.

1 Raikkonen Ferrari 1m20.960s – 108 giri
2 Hamilton Mercedes 1m20.983s – 66
3 Verstappen Red Bull 1m22.200s – 89
4 Magnussen Haas 1m22.204s – 118
5 Ocon Force India 1m22.509s – 86
6 Kvyat Toro Rosso 1m22.956s – 68
7 Bottas Mercedes 1m22.986s – 102
8 Palmer Renault 1m24.139s – 53
9 Giovinazzi Sauber 1m24.617s – 67
10 Vandoorne McLaren 1m25.600s – 40
11 Stroll Williams 1m26.040s – 12

Alberto Murador


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Alberto Murador

Ciao a tutti, il mio nome è Alberto e la mia più grande passione sino dall'età di sette anni è stata la F1, ma poi ho cominciato ad appassionarmi di tutto il mondo del motorsport. Tifoso ovviamente della Ferrari, orgoglioso del " made in Italy ".

Lascia un commento