F1 |Ferrari: e se Raikkonen volesse andar via?

Vettel e Raikkonen dovrebbero essere la coppia Ferrari anche per il prossimo anno. Ma non è tutto come sembra. Potrebbe anche decidere Raikkonen di andare via.

di Giulio Scaccia

Il mercato piloti vive una fase di stanca, mettiamola così. O forse quelli che sembravano essere dei possibili movimenti importanti, vedi Rosberg e Ricciardo, si sono conclusi con la firma del contratto di rinnovo per entrambi.

La Ferrari medita per il 2017 ma non ha fretta. Vettel e Raikkonen sono una coppia affiatata. I due sono amici, c’è collaborazione e tutto fila liscio come ad esempio nell’ultimo Gran Premio d’Europa quando Kimi ha lasciato senza colpo ferire la posizione a Seb dopo il cambio gomme. Raikkonen ancora in Ferrari per il 2017? Maurizio Arrivabene nelle ultime gare ha difeso il finnico e, almeno apparentemente è soddisfatto della stagione del suo pilota.

Il Team Principal, durante il week end ha Baku ha affermato:

Stiamo pensando di rinnovare il contratto a Kimi, ma né la Ferrari né il pilota hanno fretta, se ne riparlerà più in là. Kimi anche nell’ultima gara ha dimostrato di essere un grande compagno per Seb e, analizzando i dati, si può vedere come in alcuni settori era anche più veloce di Vettel. Raikkonen è un pilota in forma e sta svolgendo un ottimo lavoro.

Ma potrebbe esserci anche una ulteriore sfaccettatura della questione. Sembra, da alcune fonti, che Kimi Raikkonen sia stanco delle pressioni e dell’ambiente Ferrari e potrebbe, avendo l’occasione giusta, cambiare aria. Una ipotesi suggestiva potrebbe essere quella di un James Allison in Renault e come dote da portare quella del finlandese della Ferrari.

raikkonen_arrivabeneMa valutiamo anche altre ipotesi. Per ora sembra in naftalina l’opzione Romain Grosjean, pilota del Team Haas. La scuderia è legata a doppio filo con Maranello e il francese almeno fino a qualche gara fa, aveva le sue quotazioni in rialzo. Ora sembrano stabili o al ribasso.

Come al ribasso è Valterri Bottas. Il finlandese non entusiasma nessuno e un suo futuro in Ferrari non sembra una ipotesi plausibile.

Chi ha azioni in rialzo sembra Carlos Sainz Jr. Il pilota spagnolo è veloce e con un profilo interessante. Rimane l’ostacolo Red Bull. E’ storicamente difficile, a meno che non lo vogliano gli austriaci, portar via un pilota legato a quel contesto. Vettel è l’eccezione che conferma la regola.

In salita le quotazione di Sergio Perez dopo le brillanti prestazioni delle ultime due gare.

Secondo il magazine tedesco Auto Bild, il miliardario messicano Carlos Slim, già munifico con Maranello grazie al pilota prima Ferrari e poi oggi Haas, Esteban Gutierrez, sarebbe pronto a portare una cifra importante alla Ferrari per far correre Sergio Perez con la Rossa il prossimo anno.

Pesa sul messicano la cattiva esperienza McLaren, essere stato scartato dalla FDA (sul suo valore come Academy ci sarebbe molto da dire) e un carattere pare non sempre semplice.

Maranello vuole puntare su un pilota, Vettel. Da sempre in Ferrari c’è una tradizione ad una punta. Quando i galli nel pollaio sono stati due, salvo nel caso Scheckter e Villeneuve, o sono arrivati disastri o clamorosi autogol.


Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.