F1 | Button in procinto di scegliere il suo futuro

Jenson Button afferma di avere le idee chiare ed il totale controllo sulle scelta del suo futuro in F1.
Non si placano le voci sul futuro dei piloti in scadenza di contratto. Ormai la silly season della F1 è cominciata a tutti gli effetti, e mentre alcuni stanno risolvendo il loro futuro, altri sono ancora indecisi. Uno di questi è Jenson Button, che vuole rimanere nella massima categoria e ha diverse scelte per farlo: su tutte il rinnovo con la McLaren ed un clamoroso ritorno in Williams, qualora i vertici di Woking dovessero optare per il giovane e talentuoso Vandoorne. Interpellato in merito, il pilota inglese ha risposto:
“Qualsiasi cosa farò, sarò io a deciderlo. Devo assicurarmi di amare ancora questo sport. Non so quando questo accadrà, ma ci vorrà ancora qualche mese”.
Alla domanda se il passaggio alla Williams possa essere una buona prospettiva, Button ha risposto:
“L’unico team su cui ho informazioni [riguardo alla vettura 2017, n.d.r.] è la McLaren, perciò non posso sapere quanto saranno competitivi gli altri team. Adesso però non ci penso, mi godo ogni weekend e cerco di tirare fuori il massimo dalla macchina. Non ho bisogno di preoccuparmi di altri, ora voglio solo godermi le corse”.
Button_Spain_2009_bgp-001Certamente Button è nella fase finale della sua carriera ed è nella posizione ideale per godersi la F1 da dentro, dato che ha già vinto gare e un mondiale nel 2009, ma di certo può essere considerato uno dei migliori piloti in griglia, soprattutto per la sua capacità di saper leggere le gare e le situazioni che si presentano – cosa che gli ha permesso di vincere molte gare in condizioni meteo variabili – e meriterebbe una vettura al top per lottare per le condizioni che contano.
Visto il tasso di crescita della McLaren-Honda e la riforma regolamentare dell’anno prossimo, se Button resterà alla McLaren avrà buone probabilità di potersi togliere delle soddisfazioni in futuro,. Diversamente, se scegliesse la Williams, sarà un salto nel buio (ma le macchine sanno farle anche a Grove). Comunque vada, noi gli auguriamo di concludere la sua carriera al meglio, non solo per le sue abilità, ma anche per il suo essere gentleman, merce rara in questo mondo.


Marco Bottamini

Seguo la F1 dal 2000, GP di Suzuka... Da allora, il mio amore per la regina del motorsport è diventato indissolubile. Ogni domenica è un rito, un brivido, un'emozione, sull'onda della velocità.