F1 | Aldo Costa: Le differenze di lavorare oggi in Inghilterra

Abbiamo incontrato Aldo Costa al Minardi Day ed è stata l’occasione per scambiare qualche opinione sul modo diverso di lavorare in Inghilterra rispetto all’Italia e per farci dire se è in procinto o meno di tornare alla Ferrari.

di Giulio Scaccia

costa_ferrariAl volante di una Ferrari 312 B del 1970 si è cimentato in giri veloci sul circuito di Imola. E’ l’Ingegner Aldo Costa, il progettista dell’ultima Ferrari iridata con Kimi Raikkonen nel 2007. Giubilato dal Team di Maranello, è stato accolto a braccia aperte dalla Mercedes ed è il progettista della vettura che da tre stagioni domina il mondiale.

Una bellissima giornata di sport e di passione. Che significato ha?

Per me è un ritrovare amici e compagni di battaglia. Sono stato 7 anni in Minardi e conosco tantissime di queste persone, le stimo tantissimo ed un momento emozionante.

Ingegner Costa, dal punto di vista della sua formazione professionale che cosa le ha portato l’esperienza nel team di Faenza?

Sono stai 7 anni preziosi. Giancarlo ci ha dato molta fiducia,. Una persona coraggiosa un uomo di squadra, una guida, che ci ha stimolato per sviluppare queste vetture. Ed anche tanti piloti come Martini, Barilla, Sala, Morbidelli che hanno aiutato a noi giovani ingegneri a spingere in avanti lo sviluppo delle vetture.

Che differenza c’è tra aver lavorato in Italia ed oggi stare in Inghilterra a Brackley per la Mercedes?

scaccia_costa_1Sono vicino a Silverstone. Il team è Inglese, la casa madre è tedesca. Lavorare lì rispetto alla Romagna è un po’ come essere agli antipodi per la passione e l’entusiasmo visibili dall’esterno. Entrambi i mondi sono comunque focalizzati al risultato. Però da quello che si vede all’esterno in Inghilterra c’è meno calore ma più calma e tranquillità.

E’ vero che lavorando in Inghilterra c’è maggior scambio di informazioni e di idee tra i tecnici?

In Inghilterra ci sono tantissimi team di Formula 1 riuniti in una settantina di chilometri; sono tutti intorno ad Oxford dove vivo e ti capita di andare al ristorante e di trovare altri colleghi. C’è più scambio sicuramente anche nelle chiacchiere da bar. Questo avviene anche in Italia perché il polo emiliano romagnolo è il polo importante della formula 1.

Rivedremo Aldo Costa in Ferrari?

Sto bene dove sono.


1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Giulio Scaccia

Giornalista ed appassionato, seguo la Formula 1 dal 1978. Da Gilles Villeneuve a Michael Schumacher, sempre la Ferrari nel cuore.

55 thoughts on “F1 | Aldo Costa: Le differenze di lavorare oggi in Inghilterra

Lascia un commento