F1 | Renault: in pista la nuova RS16

Nella giornata di ieri, pochi attimi prima che iniziassero i test di F1, presso il circuito di Montmelò a Barcellona, è stata presentata anche la nuovissima Renault RS16.

La Renault, dopo qualche anno di assenza, è tornata in F1, pronta a lottare insieme ai due piloti Kevin Magnussen e Jolyon Palmer. A differenza dello scorso 3 febbraio (durante la quale per l’evento è stato usato un vecchio telaio Lotus), durante la mattinata di ieri la Renault ha presentato la vera RS16, con la già vista livrea aggressiva ma allo stesso tempo elegante, nera metallizzata con bande verticali gialle.

Il direttore tecnico Nick Chester ha così spiegato:

La RS16 è una semplice evoluzione della monoposto dell’anno scorso non fosse per il retrotreno e in particolare il sistema di raffreddamento rivisti per alloggiare la nostra power unit, diversa da quella Mercedes del passato. Dal punto di vista dell’aerodinamica abbiamo mantenuto gli aspetti che conferiscono stabilità e aumentato la deportanza per migliorare il grip, in secondo luogo nel rispetto delle regole abbiamo irrobustito le paratie attorno all’abitacolo e rivisto scarichi e wastegate.”

renault_novità_2016In poche parole, la nuova monoposto non è altro che uno sviluppo, con qualche aggiustamento, della Lotus dello scorso anno. Il musetto rimane corto e con forme regolari. Una delle novità che possiamo notare riguarda la parte posteriore ed anche la configurazione dello scarico collegato alla valvola Wastegate, dove hanno preferito un singolo terminale, posizionato sopra allo scarico, a differenza degli altri team, che preferiscono sdoppiare il condotto in due più piccoli. Chester ha anche anticipato che dopo questa sessione di Test a Barcellona arriveranno delle novità anche per quanto riguarda le sospensioni. Mentre per la Power Unit, la prova da superare era quella di porre l’unità Renault, dove prima alloggiava quella Mercedes.

“Abbiamo apportato dei cambiamenti alla camera di combustione, al turbo e all’elettronica, per dare più potenza senza sacrificare l’affidabilità. Finora, i test al banco sono stati promettenti e aspettiamo i riscontri dei piloti una volta che saranno in pista.”

ha spiegato Remi Taffin.

Valentina Nucciotti

Ultimi articoli

3,745FollowersFollow
1,110SubscribersSubscribe
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com